People

La responsabile della Lega: “I morti nei camion di Bergamo? Una fake news”

Eleonora Leoncini, consigliera della Lega a San Casciano, un comune della Toscana, nonché responsabile del Carroccio nel Chianti è balzata in queste ore agli onori della cronaca per delle dichiarazioni che definire assurde è il minimo che si possa fare. “I morti nei camion di Bergamo sono una fake news”, ha affermato nel corso di una seduta online del consiglio comunale di San Casciano, resa nota dal Partito Democratico sul suo profilo Facebook. Rispondendo a una collega, Eleonora Leoncini afferma: “Sul discorso dei camion di Bergamo è una fake news che è stata pubblicata perché erano foto scattate in passato, quindi non mi dilungo ulteriormente”.

Poco prima, Eleonora Leoncini aveva affrontato anche la questione vaccini, tanto per mettere in mostra tutto il repertorio complottista-leghista: “Io porto rispetto per tutte le morti e gradirei che la consigliera Nicolini portasse rispetto per tutte le persone che sono decedute o hanno riportato gravi reazioni avverse per il discorso dei vaccini”. Il Pd ha così commentato le parole della consigliera leghista: “Ogni limite all’indecenza è stato definitivamente superato”.

E nel loro post continuano: “Quelle che leggete sono le incredibili parole che Eleonora Leoncini, capogruppo della Lega in consiglio comunale a San Casciano e responsabile della Lega nel Chianti, ha pensato di pronunciare nel corso di una seduta svolta online”. Ve le ricordate le foto dei camion di Bergamo che sconvolsero l’intero Paese nel corso della prima ondata? Ve la ricordate la fila dei mezzi militari con a bordo decine e decine di bare? Ecco, per la consigliera della Lega tutto questo non c’è mai stato”.

Poi concludono: “Quei morti e quei camion non sono mai esistiti. Il dolore delle loro famiglie è una fake news. Qui siamo oltre l’espressione di opinioni. Qui siamo alla follia totale. Il segretario della Lega Matteo Salvini non ha nulla da dire?”.

Ti potrebbe interessare anche: L’annuncio di Ilaria Cucchi: “Matteo Salvini mi ha querelata. Ecco perché”