Interni

Elezioni 2022, trionfa Meloni: “La notte del nostro riscatto”

Le elezioni con la più bassa affluenza della storia repubblicana (ha votato appena il 63.91% degli aventi diritto) sanciscono la vittoria del partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, che da solo ottiene più di un quarto dei voti totali: il 26.21%.

La coalizione di centrodestra trionfa, con FdI, Forza Italia, Lega per Salvini premier, e Noi moderati, superando il 44%.

Il Partito democratico è il secondo partito, ma resta al momento di poco sotto la soglia psicologica del 20%. La coalizione di centrosinistra, che oltre al Pd include Alleanza Verdi Sinistra, +Europa e Impegno civico, arriva appena al 26,30%, lasciando fuori Impegno civico di Di Maio e, al momento, la clamorosa esclusione del partito +Europa di Emma Bonino. Dovrebbe restare intorno al 4%, sotto le aspettative, Alleanza Verdi Sinistra di Bonelli e Fratoianni.

Il Movimento cinque stelle raggiunge il terzo posto, da solo, con il 15.2%.

L’alleanza Azione – Italia viva di Carlo Calenda e Matteo Renzi non arriva all’8%.

Sotto lo sbarramento, sebbene con un risultato oltre le aspettative, Italexit di Gianluigi Paragone (1.9%); Unione Popolare (1.4%) e via tutti gli altri.

La leader di Fratelli d’Italia ha parlato in nottata, quando si è consolidata la sua vittoria: “Il fatto che Fratelli d’Italia sia il primo partito in Italia significa tante cose. Per tanti di noi. Questa è sicuramente una notte di orgoglio, una notte di riscatto, di lacrime, di abbracci, di sogni e di ricordi. È una vittoria che voglio dedicare a tutte le persone che non ci sono più e che meritavano di vedere questa nottata. Abbiamo lasciato agli altri le polemiche e ci siamo dedicati a costruire questa vittoria”.

Torna su