Interni

“Fa il francescano ma gira in Ferrari”. La Fornero all’assalto di Grillo

Un duro attacco contro Beppe Grillo, arrivato in un momento particolarmente delicato per il Movimento Cinque Stelle intento a leccarsi le ferite dopo l’esito disastroso delle ultime elezioni regionali. Un periodo nero, per i grillini, costretti ora alla resa dei conti, alla ricerca di una nuova ricetta per far innamorare di nuovo gli elettori. Contro il comico genovese, padre spirituale del partito, si è scagliata Elsa Fornero, ex ministro del Lavoro del governo Monti.

La Fornero ha scelto i microfoni della trasmissione Circo Massimo, in onda su Radio Capital, per commentare le parole di Grillo, che aveva ammesso con grande rammarico “forse non siamo all’altezza. “È una persona che ha suscitato il risentimento, l’odio delle persone, e ha creato l’illusione che fosse possibile risolvere i problemi con l’incompetenza. Già le persone competenti sbagliano, ma gli incompetenti fanno le cose giuste solo per caso. Che lui si accorga che non sono preparati mi sembra una battuta molto comica”.
Ai conduttori Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, la Fornero ha poi affidato un ricordo che arriva dal passato e che ha come protagonista proprio Grillo, un episodio risalente a qualche anno fa: “Eravamo al mare, i miei figli erano piccoli, lui arrivò con una Ferrari Testarossa con modi assolutamente poco francescani – ha raccontato la ex ministra – Fece un’esibizione. È un comico, ha bisogno di un pubblico e non di elettori”.Proprio in queste ore Grillo è alle prese con la questione Tav: alle parole di Di Maio, che sembrava aprire alla possibilità di realizzare l’opera, ha infatti risposto dicendo di essere pronto a sfiduciare il leader del Movimento in caso di “sì” all’alta velocità Torino-Lione. I Cinque Stelle sono storicamente contrari e, feriti dalle recenti sciagure elettorali, non sembrano voler arretrare di un millimetro dalle loro posizioni.

Di Maio sfiduciato: il Movimento pronto a fare a meno del suo leader