Senza categoria

Emergenza incidenti stradali e morti nel fine settimana

I numeri parlano chiaro, si tratta di emergenza stragi stradali del fine settimana. Un’emergenza questa che ha indotto l’ASAPS a riaprire l’osservatorio chiuso nel 2015. 

Sono le notti tragiche, dalle 22 del venerdì alle 6 di domenica. Numeri come rintocchi, “le sedici ore maledette”, le definisce il presidente dell’ASAPS – Giordano Biserni – che servono a scandire il confine fra divertimento legittimo e morti sulle strade. Quello della sicurezza è un tema molto dibattuto negli ultimi anni, anche dalle case automobilistiche che cercano di creare veicoli sempre più d’avanguardia. Ma molto spesso tutto ciò non dipende solo dalla cura (o incuria) del veicolo, quanto anche dalle condizioni del tessuto urbano e atmosferico. Allora cosa succede quando un ragazzo è al volante, sente i primi accenni di malfunzionamento dell’auto e si ferma per chiamare aiuto?

Succede che il primo pensiero – ancor prima di cercare di capire se la vettura del genitore è coperta o no da assicurazione per l’assistenza stradale – sarà quello di tirare fuori l’oggetto salvavita, il compagno di quasi ogni azione quotidiana: lo smartphone. Questo lo sa bene un gruppo di esperti che compone il team di Charlie24, un gruppo di 4 persone che riassumono un totale di circa 30 anni di esperienza nello sviluppo di prodotti di assistenza stradale e di servizi telematici in Europa, che ha deciso di dare via ad un servizio di assistenza stradale a prova di click. Tutto ciò che l’utente in difficoltà dovrà fare sarà scrivere su google ad esempio “assistenza stradale a Torino”, aprire la pagina di Charlie24 – non occorre neppure fare il download dell’app – e dare all’operatore telematico poche semplici info, come il tipo di guasto, la marca e il colore dell’auto e l’ubicazione che sarà ricavata tramite GPS del cellulare stesso. L’applicazione, previe queste semplici informazioni, sarà in grado di generare il preventivo totale dell’operazione, comprensivo di chilometraggio, manutenzione e costo del servizio, e anche in quanto tempo la macchina sarà pronta a ripartire.


Un servizio così intuitivo ed efficace servirà davvero a scongiurare sin dalle prime avvisaglie ulteriori morti ingiuste sulle nostre strade.