Cronaca

Milano, ragazzo aggredito a bottigliate: “Non metterò mai più piede in centro”

Ennesima aggressione a Milano. Stavolta ad infiammare la polemica è un post pubblicato su una pagina Instagram da un ragazzo che denuncia di aver subito una brutale aggressione da parte di un uomo che voleva rubargli il monopattino. La scena di violenza si è consumata in pieno centro, in zona Darsena-Navigli. La vittima è un giovane che decide di pubblicare anche l’immagine del suo volto ricoperto di sangue.

Nuova aggressione a Milano

E il suo sfogo fa il giro del web. “E dopo questa, posso dire che non metterò mai più piede in centro a Milano (Darsena Navigli). – si legge nel post pubblicato su Instagram – Bottigliata in faccia perché un maranza voleva rubarmi il monopattino. È uno schifo e il bello è che mentre stava succedendo il tutto nessuno si è alzato o ha fatto qualcosa. Io sono ancora in ospedale e mi devono mettere i punti e lui sarà libero di girare ovunque e continuare a fare quello che vuole”.

“Da rispondere con il giusto livello di violenza, ormai solo questo rimane, se uno ci prova lo sfondi. – commenta qualcun perdendo la pazienza – Unica soluzione, ok la percezione ma qui ci stiamo infinocchiando un po troppo, sopra tutto rispetto agli stranieri, fuori le palle gente”. “Tipico, la gente a Milano guarda ,filma e tace. Mi dispiace, rimettiti presto”, aggiunge amareggiato un altro. Ma i commenti sdegnati sono migliaia. Poche settimane fa era stata l’influencer Chiara Ferragni a denunciare la situazione insostenibile dal punto di vista dell’ordine pubblico che si vive nel capoluogo lombardo, puntando il dito contro la gestione del sindaco Giuseppe Sala. “Situazione fuori controllo. – si era sfogata la moglie di Fedez – ogni giorno conoscenti e cari vengono rapinati in casa, piccoli negozi al dettaglio di quartiere svuotati dell’incasso giornaliero, persone fermate per strada on armi e derubate di tutto”.

Torna su