Interni

Enrico Letta è il nuovo segretario Pd: eletto con 860 sì

Enrico Letta è stato proclamato segretario del Partito democratico con 860 voti a favore, 2 contrari e 4 astenuti. Il nuovo leader dem è salito sul palco del Nazareno per una diretta streaming durante la quale ha pronunciato il suo discorso all’assemblea nazionale del Pd, auspicando la nascita di un partito “nuovo”.

Enrico Letta è il nuovo segretario Pd: eletto con 860 sì

“Mi viene in mente la frase di Papa Francesco che dice che vorrebbe un mondo che sia un abbraccio fra giovani e anziani – ha detto Letta prendendo la parola – Da solo nessuno si salva. Ce lo ha detto il Papa”. Non solo. È fondamentale per Enrico Letta “fare un partito che abbia le porte aperte. L’apertura sarà il mio motto: spalanchiamo le porte del partito”. Poi dopo la votazione ha ringraziato tutti “siamo chiamati a uno sforzo terribile, ce la metterò tutta”.

Enrico Letta è il nuovo segretario Pd: eletto con 860 sì

Un ringraziamento speciale a Nicola Zingaretti “con cui continuerò a lavorare, legati da un rapporto di lunga amicizia e sintonia”, e un altro “ai centomila morti e al mezzo milione di italiani che hanno perso il lavoro, a loro noi guardiamo cercando le migliori soluzioni per il loro futuro”. Priorità quindi al lavoro, ma anche alle donne e ai giovani. Poi Letta ha ammesso che dentro il Pd c’è un problema sulla parità di genere e promesso battaglia sul voto ai sedicenni e per lo Ius Soli, scatenando le prime reazioni di Lega e FdI.

La giornata di Letta era iniziata prestissimo, con un un tweet pubblicato all’alba accompagnato dalla foto di una tastiera del computer sul quale stava ultimando la relazione da presentare all’assemblea: “Le ultime aggiunte, le ultime correzioni. Ci vediamo oggi alle 11.45 sulla pagina Facebook del Pd e di Radio immagina. Io ci sono”. Poco dopo, un altro post: “Lo ammetto. L’emozione non manca a salire di nuovo al Nazareno, più di sette anni dopo”.

Ti potrebbe interessare anche: Canta “Faccetta nera” alla radio, è polemica contro l’assessora di Fratelli d’Italia