Cronaca

Esplosione di Lucca: salvato il bimbo della donna incinta, morto il disperso

I medici sono riusciti a far partorire la donna incinta di 26 anni rimasta gravemente ustionata dall’esplosione e dal successivo crollo di una palazzina in località Torre, a Lucca.

Nell’esplosione hanno perso la vita due coniugi di 60 e 55 anni, insieme a un uomo che era stato disperso e il cui corpo è stato ritrovato tra le macerie.

La ragazza, apparsa subito in condizioni gravissime e con ustioni di terzo grado su tutto il corpo, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Pegaso 3.

La donna era incinta di 31 settimane e i medici hanno ritenuto di poter effettuare il parto con taglio cesareo, per poi tentare di salvare la vita alla donna. Il bambino sta bene ed è stato trasferito al Meyer di Firenze.

Torna su