Economia

Esplosione tropicale nei supermercati italiani: il boom di spezie, con curcuma e zenzero immancabili nel carrello

In Italia sta esplodendo una voglia di esotico, almeno per quanto riguarda i carrelli degli italiani che, tra Curcuma, mango, cocco o zenzero si stanno lasciando travolgere da questa febbre tropicale. Ormai nei supermercati di tutta Italia sempre più consumatori scelgono prodotti contenenti ingredienti che arrivano da altri mondi, come spezie, frutta tropicale e piante esotiche. A rilevare questo trend in ascesa, è stata la quarta edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, che ha analizzato 60.930 prodotti alimentari di largo consumo commercializzati in Italia che segnalano in etichetta la presenza di ingredienti “benefici” e ne ha misurato le performance di vendita.

Sulla base dei dati raccolti, l’Osservatorio ha realizzato una selezione di ingredienti così detti benefici: un mondo di frutta, piante, spezie, semi oleosi e cereali che vengono utilizzati sia per il loro sapore, sia per i loro effetti salutari nella dieta di tutti i giorni. Gli ingredienti benefici più apprezzati, tra i 24 più diffusi e apprezzati, ci sono cibi già apprezzati in passato, ma si registrano anche molte novità. E sarebbero proprio queste new entry a registrare i maggiori tassi di crescita: l’exploit maggiore è quello della curcuma, oggi molto trendy per i suoi benefici salutistici, dove in un anno è arrivata a comparire nello 0,2% dei prodotti alimentari (in particolare in infusi, yogurt funzionali e the) e che hanno visto crescere le vendite del 76,1%.


Il secondo ingrediente al top della classifica è lo zenzero, che continua a veder ampliare in modo sostenuto i prodotti in cui è presente (+73,3%), ma decisamente meno rispetto all’anno precedente (+108,4%). Tra i frutti esotici l’Osservatorio Immagino segnala il momento d’oro per i prodotti alimentari contenenti mango (+43,5% di vendite) o cocco (+8,9%), mentre cala l’interesse per quelli con la papaya (-1,7%).

Novità in espansione invece è il mondo dei semi, che vengono sempre più aggiunti ai prodotti alimentari in commercio. La performance migliore è quella dei semi di zucca, presenti nello 0,2% dei prodotti con vendite in aumento del 25,7%. A tallonarli sono i semi di lino (0,2% e +24,4%), i semi di chia (0,1% e +22,7%) e i semi di sesamo (0,1% e +14,6%).

 

 

Ti potrebbe interessare anche: Salute e benessere: le alghe sono il cibo del futuro ecco perché

Articoli correlati