Lifestyle

Esselunga apre a Milano il nuovo supermercato all’insegna della tecnologia e sostenibilità: “Meno energia e più ambiente”

Un nuovo Esselunga ha aperto ieri a Milano, ma questo non sarà come glia altri 156 punti vendita già esistenti in Italia. Una serie di avanzate soluzioni tecnologiche che portano significativi risparmi di consumi energetici sono gli elementi cardine del nuovo super store: con una rete di cinque mila sensori digitali connessi con il desk centrale della sede di Pioltello per sorvegliare i consumi energetici, abbattere le emissioni di CO2 e risparmiare circa il 20% dei consumi rispetto a un negozio tradizionale, il nuovo arrivato di Esselunga si aggiudica un posto speciale tra i supermercati più sostenibili in Italia. Ci sono anche un tetto coperto da pannelli fotovoltaici e l’illuminazione a led. E, novità assoluta, uno spazio di coworking con sei postazioni: entro un paio di settimane si potranno prenotare attraverso l’app Nibol. Lo sviluppo futuro al quale Esselunga guarda è ora il servizio di pagamento con lo smartphone. Tutte queste caratteristiche esclusive lo incoronano a negozio del futuro, sostenibile e a tecnologia 4.0, che il gruppo fondato da Bernardo Caprotti ha inaugurato in viale Famagosta, con una superficie commerciale di 2.500 metri quadrati su due piani con certificazione in classe energetica A.


Il supermercato, il 157esimo del gruppo, è sorto infatti su un’area complessiva di 80 mila metri quadrati che Esselunga ha comprato per circa 40 milioni dal Comune di Milano, con un investimento totale per il progetto che porta la firma dello studio Nonis, pari a 100 milioni. Nell’ambito dei lavori per l’apertura, Esselunga ha riqualificato l’area circostante realizzando una rotatoria, un nuovo percorso ciclabile lungo la via Palatucci e una piazza pubblica con fioriere e porticato. E’ stata ripristinata la piazza esistente in corrispondenza dell’uscita della metropolitana e sarà realizzato, e ceduto all’amministrazione comunale, anche un edificio destinato a residenza sociale temporanea per le persone disagiate che prevede, al suo interno, spazi dedicati per il Municipio.

Il nuovo super store si sviluppa su due piani: all’interno del complesso i clienti troveranno il Bar Atlantic, il 92esimo della catena Esselunga, con ampi spazi di ritrovo per la gente. Anche qui tutto è tech: ci sono 300 referenze e si può scegliere attraverso uno schermo con i tempi di consegna. All’interno dell’ipermercato, i clienti disporranno di tutti i reparti che hanno contribuito al successo del marchio Esselunga, e alle casse potranno disporre della tecnologia per snellire e gestire in autonomia la spesa che prevede moderne casse self-scanning e self-payment con utilizzo di lettore.

 

 

Ti potrebbe interessare anche: Il mobile payment Satispay per pagare la spesa da Esselunga