People

Fabio carabiniere in missione, porta una bimba in Italia per curarla

Una bimba diabetica che non si poteva permettere le cure per la sua malattia e un carabiniere coraggioso. Sono loro i protagonisti di questa dolcissima storia a lieto fine. Fabio Cervellieri, giovane appuntato dell’arma dei carabinieri, si trovava in missione in Kosovo ed è proprio qui che incontra una bambina di 4 anni, affetta da diabete mellito di tipo 1. Spinto dal suo senso di giustizia, Fabio non ci ha pensato due volte: a sue spese ha subito acquistato l’insulina e un apparecchio in grado di misurare il tasso glicemico. Ma non è finita qui. Con l’aiuto dei suoi colleghi di reggimento, il carabiniere dal cuore d’oro ha organizzato una colletta grazie alla quale è riuscito a portare la bambina in Italia, accompagnata dalla madre, e a far sì che i medici dell’Ospedale Umberto I di Roma la prendessero in cura per eseguire indagini approfondite e individuare la terapia più adeguata.

Grazie alla colletta organizzata da Fabio e i suoi colleghi, i militari hanno coperto interamente le spese per il viaggio e per l’acquisto dei farmaci. In ospedale la piccola ha anche subito un piccolo intervento e adesso sta bene. “L’intero Reggimento MSU ha preso a cuore la vicenda, raccogliendo, attraverso una colletta organizzata fra tutto il personale, i soldi necessari per il viaggio di andata e ritorno Pristina – Roma – si legge sulla pagina Facebook ufficiale dell’arma dei carabinieri -. La bambina, accompagnata dalla madre, è atterrata a Roma Fiumicino lo scorso 13 novembre”.

I carabinieri hanno promesso che continueranno a rimanere vicino alla piccola assicurandosi che possa godere di buona salute. La bimba è atterrata a Fiumicino insieme alla madre lo scorso sabato 13 novembre. Dopo alcuni gironi di accertamenti, cure e un piccolo intervento è stata dimessa.

Carabinieri No green pass cacciati dalle loro stanze

Ti potrebbe interessare anche: Pollyanna ballerina amputata realizza il suo sogno: ballare di nuovo sulle punte

Torna su