Social

Fabrizio Corona torna su Instagram, il figlio Carlos avverte: “Ora sono ca*** vostri”

Il profilo di Fabrizio Corona era stato sospeso da Instagram soltanto pochi giorni fa. Non sono ancora chiari i motivi di questo stop imposto dal social network al fotografo dei vip. Ma la successione temporale tra il suo attacco a Ilary Blasi dopo la rottura con Francesco Totti e la sospensione fa pensare. Ora però Corona è tornato su Ig con un nuovo account. Il figlio ventenne Carlos coglie l’occasione per lanciare qualche messaggio trasversale.

Fabrizio Corona con il figlio Carlos

“Papà tu sei sempre stato vero, senza filtri, ed è questo il problema. – si sfoga Carlos in alcune Instagram stories – Non mi preoccupo perché sei stato sempre libero anche in galera e non ti possono fermare mai, ti devono uccidere come dici tu. Fagli vedere come hai preparato il grande rientro. – lo incita il ragazzo – Insegna a tutti verità, informazione e comunicazione. Ora sono ca**i vostri! – aggiunge riferito all’apertura del nuovo account Ig del padre – Potete rinchiuderlo in galera per anni, potete cancellargli 1000 profili, ma lui tornerà sempre…e sempre più vero”, conclude.

L’avvocato di Fabrizio Corona, Ivano Chiesa, spiega i motivi che hanno portato alla sospensione dell’account Instagram del suo assistito. “È il mestiere di Fabrizio e sa quello che deve fare. – dichiara Chiesa a Fanpage – È al corrente che quello che pubblica deve avere un riscontro oggettivo e sta attento anche all’utilizzo dei termini. Ma tanto lo quereleranno di sicuro. Non c’è dubbio, l’ho già messo in preventivo”.

“In un paese come l’Italia, in cui vige libertà di parola e di espressione, non puoi permetterti di bloccare un sistema di comunicazione, tantomeno senza comunicarlo preventivamente. – attacca il legale di Fabrizio Corona – Ritengo che sia illegittimo e vedremo cosa fare. Il concetto che chi somministra un servizio possa fare ciò che gli pare è sbagliato perché esiste una cosa chiamata Codice Civile e sopra c’è un’altra cosa che si chiama Carta Costituzionale. La censura preventiva non è consentita nel nostro ordinamento. Non ho provato a contattarli, al massimo gli faccio causa. Gli atti di prepotenza non sono tollerabili”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Totti e Ilary, Instagram blocca Fabrizio Corona

Torna su