Mass Media

Fiorello, hanno vinto i giornalisti del Tg1: il suo show cambia rete e nome

Non più “Viva Asiago 10!” e non più la mattina di Rai Uno, collocazione in cui avrebbe tolto spazio ai giornalisti del Tg1. Rosario Fiorello dovrà portare la sua rassegna stampa sopra le righe su Rai Due e con un nome diverso: “Viva Rai2!”.

Il programma partirà da dicembre e non più dal 28 novembre. Il comitato di redazione del Tg1, insomma, l’ha spuntata su tutti i fronti, lamentando una collocazione oraria che avrebbe penalizzato tutta la redazione, già in difficoltà dopo i tagli al personale e alla tempistica.

Il programma andrà in onda dal 5 dicembre in televisione, ma è già pronto a partire sulla piattaforma streaming Rai Play dal 7 novembre.

Dopo le tante polemiche dei giorni scorsi, la lettera del comitato di redazione, la mediazione del direttore Rai, Carlo Fuortes, arrivano oggi le parole di Fiorello: “Ringrazio la Rai, soprattutto Carlo Fuortes e Stefano Coletta, per avermi dato la possibilità di tornare in Rai e di farlo su Rai 2. È una scelta che mi rende felice, io amo le prime volte, anche se in realtà si tratta di un ritorno. Nel 1992 feci Il nuovo Cantagiro e oggi, dopo un lungo giro di 30 anni, approdo al mattino presto di Rai 2 con un progetto a cui tengo molto, e che come fu con Viva Radio 2 e Viva RaiPlay, ha quel sapore gioioso di un nuovo inizio. Infine, ringrazio i giornalisti del Tg1 per le parole di stima nei miei confronti, contenute nella lettera pubblicata ieri, e auguro loro di trovare le risposte e le soluzioni per lavorare al meglio”.

Torna su