Sport

L’Italia conquista anche i cugini: sulla stampa francese è tripudio per la vittoria azzurra

Tutti conosciamo il rapporto con i nostri “cugini” francesi. E nessun italiano avrebbe mai potuto lontanamente immaginare l’entusiasmo, il calore e l’affetto con cui proprio loro, i galletti, hanno accolto il trionfo italiano agli Europei. Basta dare un’occhiata ai siti e ai principali quotidiani francesi per rendersene conto. Sembrerebbero titoli e commenti di giornali italiani. Elogi su elogi. Insomma, la Francia ha scelto. E non è l’Inghilterra, da sempre rivale. Anche più dell’Italia, di solito trattata con la puzza sotto il naso. Non stavolta. Meglio gli Azzurri, senza se e senza ma, forse anche per via della Brexit, ma soprattutto per la maniera con cui è salita sul tetto d’Europa. (Continua a leggere dopo la foto)

Come commenta la Gazzetta, “dove in fondo i Bleus si credevano destinati, prima che Mbappé e compagni facessero flop, e che l’Italia di Mancini facesse innamorare tutti, francesi inclusi. Almeno è quanto si deduce dai titoli trionfali dei media d’oltralpe. E l’urlo “Forza Italia” finisce in prima pagina anche del quotidiano della capitale, Le Parisien, con due pagine piene di complimenti all’interno. Da Parigi a Marsiglia e La Provence apre con “Campioni”, in italiano cubitale, e la foto dei ragazzi di Mancini che abbracciano Donnarumma, il neo parigino. (Continua a leggere dopo la foto)

L’ex rossonero, ormai, ha spazzato via tutti i dubbi di un mese fa quando fu accolto con scetticismo da media e tifosi parigini affezionati al più anziano Navas. Basta spostarsi in Costa Azzurra e gli azzurri diventano “Eroi dell’Euro”, per il quotidiano locale NiceMatin. “L’Italia sul tetto d’Europa” e pure sulla prima pagina anche del quotidiano regionale di Bordeaux, Sud Ouest, tra i più venduti in Francia: “L’hanno meritata”, scrivono in Gironda. (Continua a leggere dopo la foto)

Come sottolineano pure gli opinionisti della seguitissima radio Rmc. Più dell’Inghilterra la cui immagine viene macchiata dalle scene di caos e violenza del prepartita e soprattutto dagli insulti razzisti del post partita. La “felicità” insomma è italiana, come scrive sempre l’Equipe, nonostante quel rigore non dato a Sterling, sul contrasto con Bonucci: fallo netto per il quotidiano sportivo. Sarà. Ma va bene lo stesso.

Ti potrebbe interessare anche: L’incredibile tributo dell’Ue all’Italia campione: così la Nazionale ci rilancia in Europa