People

Friendz, l’ICO si avvicina: i giovani startupper italiani si lanciano nel mondo delle criptovalute

Lanciata nel 2015, la startup Friendz è pronta a lanciare la sua ICO. La giovane azienda, nata dall’idea di Alessandro Cadoni e Cecilia Nostro, è attiva con successo nel settore del social marketing ma il 1° marzo lancerà anche la sua criptovaluta, il Friendz Coin. L’Initial Coin Offer per Friendz, così come per tutte le imprese innovative, rappresenta una grandissima opportunità per raccogliere i fondi necessari allo sviluppo senza passare necessariamente da investitori o crowdfunding.

Friendz: l’app di social marketing che rende tutti degli “influencer”

Come anticipato, Friendz è nata nell’agosto del 2015 da un’idea di Alessandro Cadoni e Cecilia Nostro, giovanissimi innovatori italiani. Il concetto alla base è quello del social marketing, utilizzato però in una forma del tutto inedita. Ciò che offre Friendz ai brand è una community formata da “non-influencer” altamente profilati, i quali scelgono delle campagne e postano foto sul proprio profilo Facebook. “La nostra community è estremamente reattiva e non abbiamo avuto bisogno più di tanto di stimolare l’accesso. Noi ci limitiamo a controllare che la foto sia adatta al nostro scopo, prima di pubblicarla” – ha spiegato Alessandro Cadoni ad EconomyUp.
Ma qual è il vantaggio per gli utenti? Tutti coloro che si iscrivono a Friendz, come detto, possono scegliere in base ai propri gusti e al proprio carattere le campagne marketing che più gli si addicono. Una volta approvata l’immagine caricata, gli utenti vengono ricompensati con dei crediti. Non resta quindi che accumulare crediti che possono essere trasformati in coupon sconto da spendere sugli e-commerce più celebri ma anche sullo store Friendz. “Col passare del tempo ci siamo accorti di quanto fossero attivi perché partecipavano ai contest, rilanciavano i nostri hastag fino a farli diventare trend topic su twitter in 10 minuti e così abbiamo capito che potevamo sfruttare la community anche per offrire ai nostri clienti ricerche di mercato economiche e veloci, un database di foto per veicolare i contenuti che oggi conta già più di 100.000 files e una diffusione virale delle campagne”, ha concluso Cadoni.

Friendz – A digital marketing revolution from Friendz on Vimeo.
“Siamo un gruppo di 25enni e in pochi mesi, con creatività, determinazione e un po’ di estro, abbiamo dato vita ad un motore performante che ha destato una certa curiosità. La nostra ambizione, però, è quella di creare prodotti a tutto tondo che possano portare un reale aiuto alle aziende che vogliono comunicare in modo divertente e naturale con i loro consumatori sui social. Sentiamo che il concetto di Friendz, cioè dar voce al brand tramite le persone comuni, sia l’evoluzione naturale dell’ormai inflazionato influencer marketing”, ha commentato invece Cecilia Nostro, CMO della startup, in occasione dell’annuncio dell’aumento di capitale da parte di Triboo.

Friendz ICO: le criptovalute sempre più amate dalle startup

Con la diffusione delle criptovalute e della tecnologia della blockchain, il termine ICO è diventato sempre più popolare. Allo stesso modo, anche l’utilizzo dell’Initial Coin Offer è sempre più celebre tra le giovani aziende che non vogliono spendere troppo tempo nella ricerca di capitali o finanziamenti. Così come molte altre monete digitali, anche il Friendz Coin (FDZ) utilizzerà la blockchain di Ethereum.

friendz-ico“Il prezzo di vendita sarà di 6 centesimi di dollaro per ogni token, e il nostro obiettivo è raccogliere 40 milioni di dollari” – ha spiegato Cadoni. Causa la mancanza di una legislazione chiara e trasparente, l’ICO Friendz verrà lanciata in Svizzera. I proventi di questa Initial Coin Offer verranno utilizzati dall’azienda per espandere il proprio mercato portando la community ad avere 20/30 milioni di membri.
Leggi anche: 5 startup che assumono in Italia