Interni

Fucili e pistole come idee regalo: la folle moda che arriva da Bari

Come in una fiction italiana sulla malavita, genere che ormai spopola a ogni latitudine che abbia come protagonisti i maglianesi o la camorra. Una vetrina di un negozio specializzato in bomboniere e oggetti regalo che permette ai passanti di osservare due pantere nere, sdraiate, intente a fare la guardia a un piccolo arsenale in camera da letto: un fucile mitragliatore dorato e due pistole bianche calibro 9. Finzione? Macché, tutto tremendamente vero.

La scena ha avuto luogo a Bari, come racconta il Corriere della Sera, nel cuore del quartiere Libertà, “dove le armi (quelle vere) e le munizioni a disposizione dei clan non sono mai mancate. E nemmeno i morti ammazzati per strada, tra la gente”. Una scelta che ha fatto discutere, quella del proprietario del locale. Che ha deciso di puntare su armi in ceramica adagiate su un sontuoso letto dorato, ai piedi dei due felini. Il più grande con fare minaccioso sembra essere il custode principale del finto arsenale, mentre il più piccolo sembra più mansueto.
“Tutto in finissima ceramica. Li vendiamo perché sono oggetti molto richiesti” spiegano dal negozio, attivo da almeno cinquant’anni nel popoloso e centrale quartiere del capoluogo pugliese. Per conoscere i prezzi, però, bisogna andare sul posto di persona. I regali sembrano comunque essere tra i più in voga in questo momento: “Sono idee regalo molto gettonate, soprattutto tra parenti e amici, per i compleanni. Certamente, per ovvie ragioni, il fucile costa di più rispetto alle pistole”.Da quelle parti, insomma, alle feste di compleanno vanno di moda i kalashnikov e le calibro 9. “Disponibili in tre modelli: dorati, argentati o semplicemente bianchi”. Sempre e solo in ceramica finissima e ricercata. Da esibire magari come oggetti sulla scrivania da lavoro, sul comodino della camera da letto o sulla consolle del salotto di casa.

L’incubo impeachment si abbatte su Trump: gli Usa col fiato sospeso