People

Gemelle non vedenti dalla nascita, si laureano a pieni voti: “La vita è una sfida da vincere”

Si è realizzato il sogno di Federica e Pia Paradiso, giovanissime e brillanti gemelle non vedenti di appena 22 anni, che ieri hanno raggiunto insieme il prestigioso traguardo della Laurea in Scienze turistiche. Grazie alla loro tenacia e al supporto della loro famiglia, la loro costanza negli studi è stata premiata con il massimo dei voti. Le due studentesse di Trani (Puglia), ipovedenti dalla nascita, hanno saputo dimostrare quanto sia importante impegnarsi a superare gli ostacoli della vita: “Il loro percorso racconta in modo esemplare come la vita sia una sfida sempre da vincere. La loro forza invita tutti noi ad affrontare la nostra quotidianità con il sorriso, guardando sempre alla bellezza che è nel mondo”, si legge sui social.

La loro impresa ha fatto prima il giro della regione e poi dell’intero paese. Pia ha optato per una tesi in Storia dell’Architettura intitolata “L’architettura barocca meridionale: itinerari nel barocco salentino e siciliano”, mentre Federica ha puntato sulla sua regione d’appartenenza dando al suo lavoro un nome semplice e calzante, ovvero “La dimensione sociale del turismo: il sistema turistico in Puglia”.
A sostenerle nel loro percorso scolastico sono stati i genitori e i fratelli più piccoli Francesca e Giuseppe, che nel corso del tempo hanno dato loro la forza di portare avanti questa sfida. Hanno imparato alla perfezione il sistema di lettura e scrittura del Braille, mezzo indispensabile per le persone affette da cecità. Non solo studio, le gemelle hanno anche tante altre doti interessanti. Sono degustatrici di olio extravergine d’oliva e amano cantare e scrivere poesie. Un mix di esplosività a forti tinte meridionali. “Entrambe sono degustatrici professionali di olio extravergine d’oliva e sono tra i soci fondatori dell’associazione “Talenti del Gusto”.Superato il traguardo della laurea, adesso le due gemelle non hanno intenzione di fermarsi, dal momento che hanno già fatto sapere di voler proseguire gli studi con la specialistica.

Ti potrebbe interessare anche: Forsyth: “Siamo in piena Cyberguerra, presto la Cina dominerà il mondo”