Mass Media

Non è l’Arena in diretta da Mosca, Giletti sviene, le reazioni: “Che pagliacciata”

L’ultima puntata di Non è l’Arena è stata talmente concitata e ricca di colpi di scena da superare persino le più nascoste speranze di Massimo Giletti. Il conduttore decide di andare in onda in diretta dalla Piazza Rossa di Mosca. E apre col botto la puntata intervistando la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Poi il dibattito si sposta anche nello studio di Roma, abbandonato dal direttore di Libero, Alessandro Sallusti, in aperta polemica con Giletti per l’atteggiamento troppo ‘morbido’ tenuto secondo lui dal collega con i russi. Infine, tra lo stupore di tutti, lo stesso Giletti perde i sensi in diretta. Fortunatamente dopo pochi minuti si riprende. Ma contro di lui si scatenano critiche feroci.

Massimo Giletti in diretta da Mosca

Dopo l’intervista iniziale al filosofo Massimo Cacciari, Massimo Giletti si cimenta per diversi minuti con Maria Zakharova. La portavoce di Lavrov è un osso duro e il conduttore di Non è l’Arena forse non è abituato al clima ancora fresco che si respira nella Piazza Rossa di Mosca. Fatto sta che, appena terminata l’intervista, Giletti ha un mancamento. Myrta Merlino, presente nello studio di Roma, chiede aiuto preoccupata. Pochi minuti dopo il volto emaciato di Giletti riappare però in video.

“Post muto. Perché davvero siamo oltre il ridicolo”, commenta sui social il vicedirettore del tg d La7, Gaia Tortora, senza citare però il nome del conduttore. “Che pagliacciata”, chiosa il conduttore di Zona Bianca, Giuseppe Brindisi, a sua volta finito al centro della bufera qualche settimana fa per aver intervistato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. Ma il suo cinguettio scompare dopo pochi minuti, sostituito da un “senza parole” scritto in russo.

“L’inviato di guerra Massimo Giletti, in diretta lontano 1000 km dalla prima trincea, ha un calo di zuccheri come una sposina all’altare”, lo prende in giro la collega Selvaggia Lucarelli sempre via social. Nella marea di critiche contro il conduttore di Non è l’Arena spunta anche un messaggio positivo. È quello di Matteo Salvini. “Un affettuoso abbraccio a Massimo Giletti, giornalista e uomo libero”, scrive il leader della Lega.

Potrebbe interessarti anche: Massimo Giletti in diretta da Mosca: “Ho avuto un mancamento”

Torna su