Interni

Fuori dal coro, Giordano replica in diretta a Burioni: “Incivile”

Durissimo botta e risposta tra Mario Giordano e Roberto Burioni. Anche se i due non si scontrano direttamente faccia a faccia, ma a distanza. Il giornalista, infatti, decide di replicare in diretta tv al virologo, durante la trasmissione Fuori dal coro. La colpa di Burioni è quella di aver pubblicato un tweet molto critico nei confronti delle cure domiciliari anti Covid, argomento trattato da Giordano durante il talk show che conduce.

Il litigio si tinge però anche di giallo, perché il cinguettio di Burioni è sparito dalla sua bacheca. Anche se ormai lo screenshot era già finito in rete. “Devo telefonare a Mario Giordano e dirgli che dopo la vaccinazione sono ingrassato 4 chili”, avrebbe scritto Burioni commentando il caso di una signora che lamenta forti dolori a distanza di mesi dalla vaccinazione. Tweet come detto introvabile sul suo profilo.

“Il professor Burioni, che evidentemente guarda la nostra trasmissione, ha appena twittato dicendo che lui, dopo la vaccinazione, è ingrassato tre chili. Quattro chili addirittura”, si corregge Giordano stizzito. “Non credo ci sia da scherzare, caro Burioni”, ripete due volte il conduttore parlando del caso della signora presente in studio. “Io ho fatto il vaccino e sono stato benissimo”, puntualizza il giornalista.

“La maggior parte degli italiani, la stragrandissima maggioranza degli italiani è vaccinata. Fortunatamente ha fatto il vaccino e sta benissimo. Ma Cinzia ha un problema che diventa anche pratico, perché a lei il 30 settembre le scade il green pass. Non sa come fare perché non può vaccinarsi. Rischia di perdere pure il lavoro se non si trova una soluzione”, spiega in maniera concitata Giordano. Poi, il conduttore di Fuori dal coro prosegue nella sua invettiva rivolgendosi ancora a Burioni. “Chiudere gli occhi non aiuta nessuno. E fare dell’ironia, caro professor Burioni, sulle persone che stanno male, è incivile”, conclude.

Ti potrebbe interessare anche: Burioni lancia l’allarme: “Obbligo vaccinale per tutti o si rischia grosso”