Mass Media

Giorgia Meloni ospite di Porro: “Salvini ha fatto una cosa folle”

È una Giorgia Meloni caricata a molla, quella che si presenta nello studio di Quarta Repubblica, il talk show condotto ogni lunedì sera su Rete 4 da Nicola Porro. La leader di Fratelli d’Italia ne ha per tutti dopo la rielezione di Sergio Mattarella al Quirinale. La sua rabbia politica è però indirizzata soprattutto nei confronti del centrodestra. E, in modo particolare, contro Matteo Salvini. Il leader della Lega a suo dire avrebbe “fatto una cosa folle” a farsi convincere a votare il bis di Mattarella.

Giorgia Meloni

“Ci sono responsabilità molto chiare nelle scelte che hanno fatto alcuni nel centrodestra. – attacca la Meloni – C’era la possibilità reale di eleggere un presidente che non fosse di sinistra. Avevamo circa 450 voti a disposizione, la condizione per dare le carte è dimostrare che sei compatto e determinato. Ho chiesto una sola cosa, noi dobbiamo dimostrare che quei voti che abbiamo sulla carta li abbiamo anche in aula e poi così trattiamo. Io non lo sapevo che ci saremmo andati a schiantare, non capirò mai come un deputato di centrodestra possa poi votare un candidato di centrosinistra”.

“C’era la strada di una candidatura neutrale, la Belloni poteva passare. – prosegue Giorgia Meloni – Renzi infatti era nervoso, perché i numeri c’erano e non si è voluto fare. La Belloni l’hanno bruciata quelli che poi hanno deciso di votare Mattarella. Gianni Letta non sarebbe stato meglio di lui? Quando ho dato l’ok per la candidatura di Berlusconi, l’ho fatto per scelta politica, perché ritengo che il centrodestra abbia il diritto di essere trattato come gli altri, per il rispetto dei cittadini che ci votano. Mi dispiace che si sia preferita l’alleanza di governo rispetto all’alleanza nel centrodestra, io ho sempre scelto questa. Nell’ultima riunione eravamo tutti d’accordo solo su una cosa: il no alla rielezione di Mattarella”, ribadisce.

“Sa quanti altri nomi c’erano nel centrodestra? Quello che ha fatto Salvini è folle. Con Salvini non ci siamo più sentiti. Sono delusa perché ero molto contenta di come il rapporto con Matteo fosse tornato molto solido. – si sfoga contro il leader leghista – Quello che manca agli italiani è una politica credibile, io non mi adeguo e non mi piego. So che adesso mi voglio alleare con gli italiani.

Oggi ho delle difficoltà a pensare ad un’alleanza di centrodestra, voglio chiedere chiarezza. Mi sono arrabbiata molto, perché c’ero già passata con la scelta di sostenere o meno il governo Draghi. Se avessero votato gli italiani il presidente lo avrebbero eletto in un giorno. Quello che abbiamo visto toglie la dignità a tutta la politica. Mi ha colpito il silenzio del presidente Mattarella davanti ai voti che prendeva nelle votazioni e lì ho capito. Credo che il centrodestra vada ricostruito da capo”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Giorgia Meloni: “Non vaccino mia figlia, per lei più rischioso del Covid”

Torna su