Interni

Giorgia Meloni ha cancellato i post in cui si diceva favorevole all’obbligo vaccinale

Una “furbata” che però non è riuscita fino in fondo, quella di Giorgia Meloni, che ha cercato di cancellare dal web tutte le tracce di un passato non troppo remoto in cui la sua opinione in merito ai vaccini e alla possibile introduzione di un vero e proprio obbligo per i cittadini era ben diversa rispetto al presente. Con gli utenti che però, puntualissimi, hanno scoperto e reso pubblico il trucco.

Giorgia Meloni ha cancellato i post in cui si diceva favorevole all'obbligo vaccinale

Nel 2018, quando il consenso elettorale intorno a Fratelli d’Italia era molto più basso, Meloni lanciava infatti su Twitter questo messaggio: “Lasciamo stabilire a chi ha competenze quali siano i vaccini necessari e obbligatori”. Oggi, invece, per l’ex ministra “l’idea di utilizzare il green pass per poter partecipare alla vita sociale è raggelante, è l’ultimo passo verso la realizzazione di una società orwelliana. Una follia anticostituzionale che Fratelli d’Italia respinge con forza”.

La sola ipotesi di seguire il modello francese proposta da Macron, con la certificazione verde necessaria per accedere a strutture come ristoranti e cinema, ha fatto andare su tutte le furie la leader di Fratelli d’Italia. Sempre due anni fa, però, la stessa Meloni insisteva: “I vaccini sono una delle conquiste più importanti nella storia della medicina e le vaccinazioni obbligatorie sono lo strumento che la comunità scientifica ci consiglia per debellare patologie solo apparentemente sconfitte per sempre”.

Un bel cambio di rotta, non c’è che dire, dettato probabilmente dalla volontà di inseguire gli umori di cittadini alle prese da tempo con le restrizioni e i sacrifici resi necessari dalla pandemia. Cancellare tutti i messaggi dal proprio account, però, non è stata una bella mossa. Gli utenti hanno la memoria lunga, scattano screenshot e ripropongono. Non proprio una bella figura, cara Meloni.

Ti potrebbe interessare anche: Giuseppe Villani riconfermato Presidente del Consorzio del Prosciutto di San Daniele