Mass Media

Conte a Dimartedì: “Sovranismo di Lega e Fdi superato dalla storia”

Giuseppe Conte torna ospite in studio a Dimartedì e punta subito il dito contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il conduttore Giovanni Floris gli domanda infatti un parere sul futuro del centrodestra e se sia preoccupato di una vittoria del sovranismo alle prossime elezioni. Il leader del M5S però non si scompone e attacca duramente i suoi colleghi di Lega e Fratelli d’Italia.

Giuseppe Conte

“Ci sono il Covid, la guerra e una crisi economica fortissima. – riflette il conduttore Floris – Molti commentatori hanno notato come molti no vax siano diventati pro Putin. In realtà molti no mask erano pro Putin. E noi ci troviamo a un passo da delle elezioni in cui gran parte della maggioranza che potrebbe vincere, quella di centrodestra, in passato ha espresso molto più di un apprezzamento per il presidente russo. Quanto vi responsabilizza nell’andare uniti alle prossime elezioni? E quanto temete un’evoluzione di centrodestra nel Paese?”, domanda al suo ospite Conte.

“Innanzitutto vorrei dire che il sovranismo, così come ci è stato prospettato e ci viene prospettato da Fratelli d’Italia e anche dalla Lega, direi che è stato superato nei fatti dalla storia. – affonda subito il colpo Giuseppe Conte – Sa quando è stato superato? Quando siamo riusciti a realizzare in Europa il Recovery fund a dispetto di tutte le previsioni. Quando ho portato in Italia 209 miliardi e loro hanno reagito dicendo che questa è una truffa”.

“Quindi hanno disvelato pubblicamente le bugie che erano state costruite. – Conte attacca ancora – Il sovranismo se significa tutela dell’interesse nazionale, ma poi solidarietà nel bisogno, non funziona. E quindi lo dobbiamo accantonare. Noi abbiamo una prospettiva completamente diversa. Noi vogliamo realizzare, non dopodomani, ma domani mattina, la transizione energetica. Noi vogliamo la giustizia sociale. Ci contrapporremo nei fatti. Declineremo la nostra proposta che riteniamo più adeguata per il Paese con ricette più sensate e più ragionevoli”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Grillo dopo l’incontro con Conte: “Mi usano come condom”

Torna su