Senza categoria

Gli italiani stanno con Conte: cresce il consenso del premier dopo la stretta anti-Covid

L’ultima stretta del governo Conte per combattere l’avanzata del coronavirus piace alla maggior parte degli italiani, nonostante le polemiche delle opposizioni. Stando all’ultimo sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli e pubblicato in esclusiva da Affaritaliani.it, infatti, in questo momento la maggioranza di governo è in buona salute e il consenso dell’elettorato nei confronti del presidente del Consiglio Giuseppe Conte continua a crescere.

Il governo in questi giorni è al lavoro sulla realizzazione del prossimo dpcm, che dovrebbe arrivare nel giro di una settimana e che conterrà probabilmente un’altra stretta nelle misure anti-Covid, se la curva epidemiologica continuerà a salire in modo preoccupante, come successo nelle ultime settimane. Ma la fiducia nel governo, che intanto ha prorogato lo stato d’emergenza fino al prossimo 31 gennaio 2020 come aveva anticipato, non viene meno.
Nemmeno l’obbligo di indossare la mascherina ovunque è stato percepito dagli italiani come una limitazione ingiusta: la scelta iintervenire con nuove norme ad hoc per cercare di arginare i contagi ha convinto i cittadini. Mentre lo scontro interno al M55,  che gli Stati generali che si sono aperti due giorni fa, e che si chiuderanno con un evento il 6 e 7 novembre, tenteranno di sanare, non sembrano scalfire la tenuta del governo giallorosso.Stando proprio alle rilevazioni effettuate dall’Istituto Piepoli, su un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne la fiducia nel premier Conte rispetto a settembre è aumentata di ben due punti toccando quota 62%. Il capo dell’esecutivo supera in termini di consenso anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che risulta stabile al 59%. Alle loro spalle, staccata però di molto, c’è infine Giorgia Meloni con il 31%, in calo però rispetto alle scorse settimane.

Zingaretti sfida Salvini: “Il Pd diventerà il primo partito d’Italia”