Interni

Greta Beccaglia difende il suo conduttore: “Professionista serio”

Giorgio Micheletti nella bufera per quella frase infelice “Non te la prendere”. Il conduttore del programma sportivo di Toscana Tv, reagisce così in diretta alla scena delle molestie subite dalla sua inviata a Empoli, Greta Beccaglia. Un commento che gli vale una tremenda gogna social e anche la reprimenda dell’Ordine dei giornalisti. Ma in sua difesa arriva proprio la sua collaboratrice che lo scagiona da ogni accusa e lo definisce un “professionista serio”.

Greta Beccaglia e Giorgio Micheletti

“Giorgio è un professionista serio. Credo che lì per lì non sia reso conto di quello che realmente stava accadendo – dichiara Greta Beccaglia – E nel video che circola in rete si sentono solo quelle due battute. Ma poi, in studio, si è scusato molte volte e mi ha invitata a raccontare l’accaduto e a denunciare”. Nel video integrale della trasmissione si sente infatti Micheletti condannare con forza quanto appena accaduto.

“Evidentemente in questo mucchio di tifosi il quoziente intellettivo è strisciante”, sbotta in diretta il conduttore. “Sono arrabbiati”, ribatte la Beccaglia. “E anche ignoranti. – chiosa allora lui – Mi dispiace per i loro genitori che li avranno anche visti in faccia. Chiudiamola lì, così puoi reagire se vuoi, non in diretta. Perché determinati comportamenti meritano qualche sano schiaffone. Se glieli avessero dati da piccoli probabilmente li avrebbero fatti crescere meglio”.

“Chiedo scusa per le parole infelici usate nel momento concitato della diretta di sabato. In quel momento il mio unico interesse era di essere di aiuto a Greta. Ho sempre avuto in vita mia e nella mia carriera professionale un grande rispetto per e delle donne”, scrive poi in una nota il giornalista. “Aveva la pressione psicologica di dover gestire una diretta televisiva. Volevo alleggerire per aiutare Greta, che ha poca esperienza nel gestire una situazione difficile come quella che ha dovuto affrontare. – si giustifica Micheletti in una successiva intervista al Corriere della Sera – Poi nessuno ha guardato come è continuata la trasmissione, ha prevalso l’onda emotiva. Nella parte serale Greta ha parlato di un ‘uomo’, ma per me è solo un ‘essere’”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Greta Beccaglia indignata col suo molestatore: “Goliardia? Peggiora tutto”