Cultura

Ucraina, i Maneskin congelano il tour: “Vicini a tutti quelli che soffrono”

L’invasione russa dell’Ucraina sta provocando ripercussioni di ogni tipo in tutto il mondo. I Paesi dell’Unione europea, insieme agli Stati Uniti, hanno approvato una serie di sanzioni economiche durissime contro la Russia. Per non parlare dell’invio di armi alla resistenza ucraina. Ma anche il mondo dello sport si è mosso, con Fifa e Uefa che hanno escluso le squadre russe da qualsiasi competizione, Mondiali compresi. Non fa eccezione il mondo della cultura e dello spettacolo. Il cinema hollywoodiano blocca la pubblicazione di nuovi film a Mosca. E anche il gruppo rock italiano dei Maneskin decide di far sentire la sua voce.

I Maneskin

Con un lungo post pubblicato in lingua inglese e italiana sul loro profilo Instagram, i Maneskin fanno infatti sapere di aver congelato per il momento le date del loro prossimo tour. I vincitori di Sanremo 2021 non puntano direttamente il dito contro Putin. Ma esprimono tutta la loro solidarietà alle persone che in questo momento stanno soffrendo.

“Nonostante la nostra volontà di comunicarvi gli aggiornamenti riguardo al tour italiano ed europeo entro il 1° di marzo, non siamo in grado di definire e di condividere le nuove date in questo momento di tensione per l’Europa e per il mondo intero. – scrivono su Instagram i Maneskin . Siamo più vicini che mai ai nostri fan, ai nostri partner e a tutte le persone afflitte dalla guerra in questo preciso momento”.

“La nostra solidarietà va a tutti coloro che stanno soffrendo a causa del conflitto in Ucraina e speriamo che la violenza in atto possa vedere una fine. – prosegue il messaggio dei Maneskin – Insieme a questa speranza abbiamo anche quella di potervi dare aggiornamenti il prima possibile, in tempi di pace. Vi ringraziamo per la grande pazienza e per la comprensione, come sempre. Vi siamo più vicini che mai e abbiamo grande speranza per il futuro”.

Potrebbe interessarti anche: Maneskin, l’attacco omofobo di Pillon: “Tra poco reggiseno da uomo”

Torna su