People

Torna l’hashtag #digiunopersalvini, l’iniziativa della Lega che scatena l’ironia del web

A un anno esatto dallo scontro in Senato tra il premier e Matteo Salvini, dopo la crisi innescata da quest’ultimo, si è fatto largo tra i topic più commentati da Twitter l’hashtag #digiunoperSalvini. Era il 20 agosto 2019 infatti che si chiudeva ufficialmente l’esperienza del primo governo guidato da Giuseppe Conte, con l’alleanza tra Movimento 5 Stelle e Lega. Dunque se nelle ultime ore avete fatto un giro su Twitter, è molto probabile che vi siate imbattuti in una cascata di foto di Matteo Salvini che affonda la faccia in ogni tipo di hamburger, arancino, spiedino, cannolo, anguria e vari vassoi di pasta. Sono alternate ad altrettanti inviti a grigliate, aperitivi e cene varie, tutte organizzate per rispondere al ritorno di “digiuno per Salvini”, il sito che sostiene il leader della Lega in vista del processo Gregoretti del prossimo ottobre.

La campagna era già stata un mezzo flop a gennaio, con poco più di 5mila adesioni e un digiuno ben presto interrotto. Il sito digiunopersalvini.it a sostegno del leader della Lega era stato lanciato per la prima volta a gennaio. In questa nuova occasione, l’iniziativa assume risvolti involontariamente comici, soprattutto in relazione alla rilevanza che il cibo (il mangiar bene, casereccio “e italiano”) ha nella comunicazione ufficiale del leader della Lega. Salvini, in effetti, riempie continuamente i propri profili social di piatti, pietanze e prodotti tipici, insistendo ossessivamente su scene di vita quotidiana legate al mangiare: una linea enfatizzata ancor di più in pieno lockdown, quando improvvisava dirette fiume in cui passava minuti a parlare di cibo, cucina e degustazioni varie.
Alla ripresa dell’iniziativa infatti, gli internauti postano le foto dell’ex ministro alle prese con piatti e spuntini prelibati, con commenti del tipo: “Un politico guarda alle prossime elezioni; uno statista guarda alla prossima generazione; Salvini guarda alla prossima merenda” (postato da un utente il cui nickname è @manginobrioches). “Solo vedendo l’hashtag #digiunopersalvini, mi è venuta fame. Propongo cappuccino e cornetto per tutti per iniziare bene la giornata”, scrive Linda. Più critico Emy Crania: “I leghisti sono così scemi che digiunano per uno che mangia gratis in giro per l’Italia percependo lo stipendio e non andando a lavorare con i soldi delle loro tasse”.Solo pochi giorni fa, del resto, c’erano state enormi polemiche legate alla visita di Salvini in un caseificio, durante la quale non indossava strumenti di protezione e, in particolare, annusava una forma di formaggio pronta per la vendita senza utilizzare la mascherina.

Ti potrebbe interessare anche: Conte: “Alle Regionali M5S e Pd dovrebbero allearsi. D’accordo con Draghi sui giovani”