Cronaca

Hollywood, chiarite le circostanze del suicidio dell’amata attrice delle serie tv

Sono state chiarite le cause della morte di Lindsey Pearlman, attrice di 43 anni, nota al pubblico per i suoi ruoli in diverse serie tv molto amate, tra cui Empire e Chicago Hospital.

Secondo inquirenti e medico legale di Los Angeles, l’attrice si sarebbe suicidata. Pearlman era stata trovata senza vita nella sua casa di East Hollywood lo scorso 18 febbraio. Avrebbe ingerito grosse quantità tossiche di nitrato di sodio.

Le indagini si sono prolungate per chiarire bene le dinamiche della morte dell’attrice, ma alla fine hanno pesato anche alcuni particolari. La cugina Savannah, ha riferito che Lindsey le avrebbe chiesto il numero antisuicidio, proprio pochi giorni prima della sua morte.

La famiglia ha chiesto che sia rispettata la privacy in un momento come questo e ha anche voluto ricordare gli aspetti luminosi della personalità di Lindsey: “una fiera sostenitrice degli animali e un’attrice di talento”.

Torna su