Interni

Europee, 5S contro Salvini: “Si allea con Berlusconi? Noi siamo altro”

I Cinque Stelle all’attacco della Lega. Oggetto del contendere, il riavvicinamento a ridosso delle elezioni tra la il Carroccio e Forza Italia. Una mossa che non è piaciuta, all’interno della galassia pentastellata. Ecco, allora, il messaggio comparso sul blog del Movimento: “Il ministro Salvini ha lanciato un appello a Berlusconi per fare fronte comune in Europa. È bene mettere in chiaro che ognuno è artefice del proprio destino. Se la Lega vuole strizzare l’occhio a Berlusconi è libera di farlo. Certo, ci dispiace per chi crede nel loro progetto. Per fortuna al governo c’è un contratto e si rispetta quello”.

“Noi siamo di un’altra pasta” il nome, piuttosto significativo, del post. L’idea di un fronte comune in Europa è stata confermata anche dal Cavaliere che, intervistato a Povera Patria su Rai Due, ha parlato della possibile apertura di Salvini al leader di Forza Italia per l’Europarlamento: “La nostra missione di cambiare l’Europa parte dal cambiamento delle alleanze del Ppe con la sinistra europea, bisogna cambiare e costruire una alleanza con i conservatori, anche con Orban e Salvini, sperando che si accorgano che da soli non possono incidere su nulla. Con me nel Ppe riusciremo a fare il centrodestra europeo che lasci l’alleanza con il Pse”.
L’idea era stata avanzata dal vicepremier leghista: “In Europa, penso potremo combattere sullo stesso fronte; perché nel nome del lavoro, della sicurezza, della salute, dell’ambiente e della famiglia – se la sinistra sarà fuori finalmente dalle stanze del potere – magari cambia qualcosa anche in Europa”. Durante il suo intervento in tv Berlusconi ha attaccato ancora una volta i pentastellati: “Noi siamo l’università, La Lega è la scuola di mezzo, i 5 Stelle sono l’asilo”, ha detto.“Per il MoVimento 5 Stelle, Berlusconi – replicano ancora nel blog – è il passato e chi vuole far finta di non ricordare faccia pure; noi non ce li dimentichiamo i danni che ha fatto, non ci dimentichiamo le prese per i fondelli, i “ristoranti pieni” mentre l’Italia stava cadendo in una crisi economica pesantissima. Il MoVimento è un’altra cosa, ha voltato pagina e sa riconoscere qual è il passato a cui ispirarsi, e quale quello da lasciarsi alle spalle definitivamente”.

Berlusconi: “Ora serve un nuovo governo. Pronto programma di centrodestra”