Interni

I giovani non credono più in Salvini: crollo di consensi tra gli under 35

Un periodo no che sembra davvero non finire mai, quello che sta affrontando Matteo Salvini. Iniziato con la crisi di governo, quando i sondaggi lo premiavano oltre ogni più rosea aspettativa. E ancora non alle spalle, mentre la Lega è scivolata all’opposizione e i giallorossi hanno dato vita a un nuovo esecutivo, sotto la guida di conte. Le rilevazioni, quelle che un tempo sorridevano puntuali al Carroccio, ora spaventano. Secondo l’ultima indagine realizzata da Quorum/Youtrend per Sky Tg24, la fiducia degli italiani nel leader verde è nettamente calata nelle ultime settimane. 


Ben il 53,7 per cento degli intervistati ha infatti affermato che la propria opinione nei confronti di Salvini è peggiorata. Il 61 per cento del campione ritiene che il leghista sia uscito sconfitto dalla crisi di governo. La fiducia in Salvini è attualmente al 31,9 per cento. Dati molto diversi sono quelli che riguardano invece Giuseppe Conte e Sergio Mattarella. Quanto al premier, ha fiducia in lui il 53,4 per cento degli italiani, oltre 20 punti in più rispetto a Salvini.
Il presidente della Repubblica gode invece della fiducia del 66 per cento degli intervistati. Quanto agli altri leader politici, la fiducia in Di Maio è al 25,7 per cento, quella in Zingaretti al 24,4 per cento. Particolarmente interessante il dato scorporato per fasce d’età.  I giovani che hanno fiducia in Mattarella sono meno (55,5 per cento) rispetto a coloro che si trovano nelle fasce di età 35-54 (67,4 per cento) e di coloro che hanno più di 55 anni (70,8 per cento).Quanto a Salvini, chi sembra credere davvero poco in lui sono i giovani. Appena il 19 per cento di coloro che hanno tra i 18 e i 34 anni si fida del leader della Lega. Un dato allarmante per l’ex ministro dell’Interno, che ha indici di gradimento più alti nella fascia di età 34-55 (40,5 per cento) e tra gli over 55 (30,4 per cento).

Facebook durissimo contro CasaPound e Forza Nuova: “Odio organizzato”