Esteri

I vergognosi insulti razzisti degli inglesi ai calciatori che hanno sbagliato i rigori

Una partita attesissima, quella che si è giocata a Wembley, da quei tifosi inglesi che speravano finalmente di vincere il primo Europeo nella storia calcistica della propria nazione. E culminata invece nella più indigesta delle delusioni, con la vittoria degli Azzurri di Roberto Mancini proprio nella tana dei sostenitori di Sua Maestà. Con strascichi negativi prima e dopo l’incontro. Le violenze fuori dallo stadio. Poi gli insulti a chi è stato presto additato come vero responsabile della sconfitta.

I vergognosi insulti razzisti degli inglesi ai calciatori che hanno sbagliato i rigori

Poco dopo il fischio finale, infatti, i social si sono riempiti di insulti razzisti contro Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bukayo Saka, i tre calciatori inglesi di colore che hanno fallito i rigori decisivi. Una situazione talmente grave da spingere addirittura il premier britannico Boris Johnson a intervenire: “Questa squadra inglese merita di essere lodata come eroi, non insultata razzialmente sui social media. I responsabili di questi terrificanti insulti dovrebbero vergognarsi di sé stessi”.

Poco dopo le parole di Johnson sono arrivate anche quelle del principe William, secondo in linea di successione alla corona britannica e presidente d’onore della Federcalcio inglese: “Sono nauseato. È totalmente inaccettabile che alcuni giocatori debbano questi simili comportamenti abominevoli. Questi episodi di razzismo devono finire ora e tutti coloro che ne sono responsabili devono risponderne”.

Anche la Federcalcio inglese è intervenuta sul caso, rilasciando una dichiarazione in cui si dice “sconvolta” per questo “comportamento disgustoso”. La polizia di Londra ha condannato l’abuso “inaccettabile”, aggiungendo che indagherà sui post sui social media “offensivi e razzisti”.

Ti potrebbe interessare anche: Garante infanzia dell’Umbria: “Con il Ddl Zan anche sesso con cose o animali”