Interni

Il calo del centrodestra, il ruolo di Conte: le prossime elezioni ora sono un rebus

C’è un dato interessante, tra quelli fatti registrare in questi giorni da sondaggi che hanno certificato la flessione del centrodestra, e in particolar modo del leader della Lega Matteo Salvini, e la contemporanea esplosione di appeal tra gli italiani del premier Conte: l’incertezza. I numeri, per quanto possano cambiare rapidamente come la politica ci ha spesso insegnato, al momento fotografano infatti una situazione di estremo caos in cui addentarsi in previsione sull’esito di eventuali elezioni è quanto mai complicato. E questo, per il Carroccio, è già un bel problema.

Fino a pochi mesi fa, infatti, un successo del blocco di destra era dato per scontato da ogni opinionista politico. Ma a trainare la coalizione era un Matteo Salvini schizzato a oltre il 30% nel gradimento degli italiani. Cifre che ora sono molto meno benevole: la Lega, stando per esempio all’ultima rilevazione Ixè per Cartabianca, il programma di Bianca Berlinguer, è data al 24,6% con il Pd in rincorsa al 21,6%. A separare i due partiti ora c’è quindi soltanto un misero 3%, una dato che non può far certo dormire sonni tranquilli agli esponenti del Carroccio.
Non bastasse, anche alle spalle dei due partiti in cima alla lista regna sovrana l’incertezza. Il Movimento Cinque Stelle è infatti in ripresa e si attesta ora al 17,2%, ma a sua volta deve guardarsi attentamente le spalle da Giorgia Meloni: secondo i sondaggi, al momento Fratelli d’Italia porta infatti a casa un 14,7% che lo pone come aspirante terza forza, sognando il sorpasso proprio a danno dei grillini. Subito dietro Forza Italia al 7,2%Provare a indovinare cosa succederà quando arriverà il momento del ritorno alle urne è missioni impossibile o quasi. Gli analisti continuano a dare in leggero vantaggio il blocco del centrodestra rispetto a un eventuale schieramento avversario, ma i margini sono ormai sottilissimi. E Giuseppe Conte, il premier che sta guidando l’Italia fuori dall’emergenza coronavirus e continua a piacere parecchio agli elettori, potrebbe giocare un ruolo determinante su ogni possibile scenario.

Tutti contro gli aperitivi di massa. Da Zaia a Conte: “Comportamento irresponsabile”