Cronaca

Il dolore immenso della famiglia della piccola Olivia, uccisa da un proiettile vagante

Una bambina di 9 anni, Olivia Pratt-Korbel, è stata uccisa da un colpo di pistola sparato durante un inseguimento tra due uomini a Liverpool.

Erano circa le 22 di lunedì scorso, quando un uomo di 35 anni, Joseph Nee, scappava rincorso da un altro uomo incappucciato e armato. Quest’ultimo ha aperto il fuoco proprio mentre la madre di Olivia, insospettita dai rumori in strada, aveva aperto la porta.

La donna, Cheryl Korbel, è rimasta ferita al polso, ma sua figlia Olivia, che le stava in braccio è morta dopo pochi istanti.

L’uomo incappucciato ha poi esploso altri due colpi ferendo Nee al torace e riuscendo a scappare.

“Non credo che io o la mia famiglia troveremo mai le parole per descrivere il dolore che tutti abbiamo provato. Non abbiamo solo perso la nostra Liv, abbiamo perso una figlia, una sorella, una cugina e una nipote. La nostra piccola Liv che era piena di vita, piena di sfacciataggine e sicuramente sapeva cosa voleva dalla vita”, il commento dei familiari di Olivia.

Torna su