Interni

Il dramma di Stresa, continua l’odio dei francesi: “Dio è contento se muore un italiano”

Una polemica vergognosa che si sperava esaurita nel giro di poche ore, quella che ha visto i social riempirsi di messaggi d’odio da parte di utenti francesi nei confronti dell’Italia dopo la tragedia della funivia di Stresa. E che invece purtroppo è proseguita anche nelle ore successive al dramma, nel quale hanno perso la vita 14 persone tra cui due bambini a seguito della rottura di un cavo. Con altri post disgustosi apparsi nell’etere, che hanno scatenato la rabbia degli italiani nei confronti dei transalpini.

Una vicenda nata sulla scia delle accuse reciproche per la vittoria dei Maneskin al festival musicale Eurovision, con i francesi che hanno sostenuto subito l’ingiustizia del risultato. E che si è estesa laddove mai sarebbe dovuta arrivare, andando a toccare una vicenda di cronaca nera che avrebbe meritato invece piuttosto un rispettoso silenzio e messaggi di solidarietà. E invece, come ricostruito in queste ore da diverse testate, ecco comparire altri interventi agghiaccianti, tutti all’insegna dell’hashtag “télephérique italie”.

Tra i tanti, inconcepibili messaggi comparsi ecco per esempio i vari “Dio è felice quando gli italiani muoiono” o “Dio ha ucciso 14 figli di putt*** italiani oggi. Grazie Dio. Baci”. E ancora: “Caduta la funivia a Stresa: una giusta punizione del karma dopo il cocainagate dei Maneskin all’Eurovision”, “Questo è il karma, ahahah”, “Gli italiani sono disoccupati”, “Si eliminano anche velocemente”.

“L’euforia dell’Eurovision distrutta dalla caduta di una funivia. Ballavano lì dopo la vittoria e così le corde di sono rotte. Ecco. La Francia ha dovuto lasciare la vittoria a una canzone vuota” scrive un altro utente. “La funivia è gestita dalla mafia?” si domanda l’ennesimo internauta privo di buonsenso. Una violenza verbale intollerabile che ha scatenato risposte altrettanto sopra le righe da parte di utenti italiani, in un crescendo del quale avremmo tutti fatto volentieri a meno.

Ti potrebbe interessare anche: Pfizer condannata: “Malato di gioco e di sesso a causa del farmaco anti-Parkinson”