Interni

Il governo allenta il green pass: “Possibile da marzo”

Anche il governo italiano sembra voler seguire l’esempio di molti Paesi europei, ma anche degli Usa e del resto del mondo. L’allentamento delle misure restrittive come il green pass, o la loro definitiva abolizione, sembrano ormai sempre più vicini. A questo proposito, il sottosegretario alla Salute del governo Draghi, Andrea Costa, rilascia alcune interessanti dichiarazioni durante la trasmissione di Rai 3, Agorà.

Il governo pronto ad allentare il green pass

“Credo che già dal mese di marzo si possa prevedere un allentamento del green pass, graduale, partendo magari ovviamente dai luoghi all’aperto. – va subito al punto Costa – Dopodiché si potrebbe estendere l’allentamento anche ad altre misure. Mi pare che anche la scelta di togliere le mascherine all’aperto vada in questa direzione. Non c’è dubbio che (il green pass) sarà attenuato, con la solita gradualità con cui il governo ha introdotto una serie e di misure restrittive, ci avvieremo anche verso un loro allentamento”, aggiunge il sottosegretario. 

“Oggi non verrà rinnovata l’ordinanza che prevedeva la chiusura delle discoteche, questo significa che da domani riapriranno. – ricorda poi Andrea Costa – Anche negli stadi c’è stato un incremento della capienza al 75%. E credo che si potrà arrivare al 100%. Credo che il campionato finirà con gli stadi pieni”, si mostra ottimista.

“Da un lato, i dati ogni giorno ci dicono che c’è un calo dei contagi, dei ricoveri e di tutti gli indicatori. – prosegue la sua analisi – Dall’altro, le vaccinazioni stanno proseguendo. Quindi è ragionevole pensare che lo stato d’emergenza non verrà rinnovato il prossimo 31 marzo”. Sulla copertura vaccinale della popolazione, infine, il sottosegretario precisa che “abbiamo 48 milioni di italiani che si sono vaccinati. E 35 milioni che hanno ricevuto il booster. Quindi abbiamo ancora circa 13 milioni che devono ricevere la terza dose. Se procediamo con questo ritmo, significa in un mese completarla”.

Potrebbe interessarti anche: Green pass, Garavaglia: “Via a giugno, Covid ai titoli di coda”

Torna su