Interni

Il nuovo testimonial di Giorgia Meloni? Massimo Boldi, il re dei cinepanettoni

Sbraita, si dimena, ne urla di tutti i colori a quel governo Conte che a suo dire sta facendo il possibile per dare il colpo di grazia alle famiglie italiane già messe in difficoltà dalla crisi. E nel frattempo, però, Giorgia Meloni adotta un influencer di tutto prestigio per rendere ancora più martellanti i propri messaggi social. Chi? Niente meno che Massimo Boldi, l’attore famoso per i tanti ruoli comici nelle commedie italiane e ora tornato di colpo utile alla causa di Fratelli d’Italia.Giacca, cravatta, espressione stranamente seria rispetto a quelle, ben meno composte, del passato. Così Massimo Boldi è stato sbattuto su Facebook dallo staff della leader di Fratelli d’Italia, con tanto di messaggio, a caratteri cubitali: “Mi piacerebbe la Meloni come premier. È molto cresciuta ultimamente. La seguo nei dibattiti e mi appassiona. Ha dei toni da sindacalista che ti trascinano”.Una trovata che non ha mancato di scatenare l’ilarità di alcuni utenti e suscitare parecchi interrogativi in altri. Che si sono chiesti, per esempio, da quando in qua l’attore sia diventato un punto di riferimento per gli elettori indecisi. E cosa c’entri con il mondo delle lotte sindacali, pure citate per celebrare la personalità forte della Meloni. Stavolta, la trovata non sembra piaciuta nemmeno ai sostenitori della stessa Meloni, che si sono chiesti se sia valsa la pena puntare su un personaggio lontano, in questi anni, dalla politica e celebre per ruoli ai limiti del demenziale in tanti cinepanettoni. “Siamo diventati peggio della Lega, che arruola chiunque” scrive un utente, deluso. Non il solo.

Crisi, Renzi: “Nuovo governo entro la fine della settimana”