Lifestyle

Il rapper 50 Cent guadagna miliardi grazie ai Bitcoin

Non ne aveva certo bisogno, eppure il rapper 50Cent ha guadagnato milioni di dollari per puro caso. Con i bitcoin. Nel 2014 il rapper newyorkese aveva investito nella criptovaluta una somma di circa 46mila dollari. I bitcoin, quattro anni fa valevano circa 650 dollari, mentre oggi hanno raggiunto quota 11mila. 50 Cent si era addirittura dimenticato di questo investimento, ai tempi esiguo per i suoi cospicui guadagni, che nel 2008 gli sono valsi la posizione numero 1 secondo Forbes come rapper più ricco del mondo.

A quanto pare 50 Cent è destinato a fare fortuna, anche senza musica. 50 Cent aveva infatti accettato di farsi pagare i ricavi della vendita dell’album “Animal Ambition” in bitcoin. Risultato?

La cifra guadagnata, appunto di 46mila dollari in bitcoin è arrivata oggi, tramite la crescita del valore dei titoli, a circa 7 milioni di dollari. Questi i conti secondo la rivista TMZ.

Leggi anche: Bitcoin: Stripe blocca tutti i pagamenti dal 23 aprile

Come ha reagito il rapper americano? Confermando la notizia tramite una didascalia su Instagram: “Non male per un ragazzo del South Side. Sono molto orgoglioso di me”. E postando successivamente un’immagine di Bitcoin, il suo commento è stato: “Tutti i soldi sono buoni soldi qui”.

Ma nonostante il suo successo in campo musicale, gli ultimi tempi sono stati a dir poco burrascosi per questioni prettamente finanziarie.

Leggi anche: Non solo bitcoin, ecco l’ascesa delle nuove criptovalute

50-Cent-bitcoinNel 2015 Fifty Cent è stato costretto a dichiarare bancarotta per fallimento, appellandosi al Chapter 11, che prevede una ristrutturazione in seguito ad un grave dissesto finanziario. Così ha accettato di pagare 23 milioni di dollari per sanare il debito in 5 anni. É riuscito a sanare la somma anticipatamente l’anno scorso, ovvero subito dopo aver ricevuto dei soldi grazie ad un accordo.

La cifra guadagnata grazie ai bitcoin potrà riportarlo dritto nella classifica dei rapper più ricchi, decretandone anche se casualmente, una fortuna da nerd digitale.