Interni

Il ritorno di Razzi: “Ho scritto a Berlusconi, ho molti voti dall’estero”

“Ho mandato un messaggio sia a Tajani che alla Ronzulli e vediamo che succede, Nel 2018 mi sono vergognato per quello che è successo. Io per Berlusconi ho fatto tanto, dopo la fiducia del 2010 ho avuto la scorta per le minacce di morte. Non ho ancora capito perché sono stato scartato”. Così Antonio Razzi, ex senatore di Forza Italia, alla Zanzara su Radio 24.

Antonio Razzi


“Gli italiani all’estero mi adorano e sono l’unico che li può rappresentare vista l’esperienza di vita che ho. Mi conoscono in milioni e posso portare voti. ”.

“Berlusconi merita di diventare presidente del Senato da dove lo hanno cacciato. In questi anni sono diventato molto popolare, mi fermano per strada per fare centinaia di selfie. Io posso andare tranquillamente in Ucraina a risolvere le cose. Questo Zelensky non capisce nulla, mi ha messo nella blacklist, a me che sono una persona docile, ma io sono sicuro di risolvere le cose. Tanti politici non vanno in strada perchè hanno paura della gente, ma a nessuno fa schifo il vitalizio”.

Torna su