Tecnologia

Incisioni laser su Vetro, Legno o Tessuti?

Scopri i nostri Trucchi per un Risultato Perfetto!

Un’approfondita conoscenza del materiale che si intende marcare costituisce la base per la realizzazione di marcatori laser personalizzati. Come abbiamo già trattato nel nostro articolo a seconda del materiale da marcare, infatti, cambiano le sorgenti laser da adottare e di conseguenza le caratteristiche della macchina.

Di seguito alcuni consigli utili per ottenere un risultato ottimale nella marcatura laser di alcuni materiali come tessuto, vetro e legno.

Quali tessuti NON Incidere a Laser

Quando si affronta l’argomento della marcatura laser su tessuto, il primo rischio a cui andiamo incontro è l’eventualità di bruciarlo.

A tal proposito bisogna innanzitutto avere chiara la percezione dei tessuti che si prestano all’applicazione laser e di quelli che non possono assolutamente essere sottoposti a marcatura.

Tessuti ideali per la marcatura:
• denim
• tela
• cuoio

Tessuti che non sono adatti alla marcatura:
• spugna (accappatoi, asciugamani, ecc.)
• peluche
• tessuti a maglia larga

È fondamentale studiare un’equilibrata combinazione di potenza e velocità del laser a seconda del risultato che si vuole ottenere. Si consiglia di utilizzare maggiore potenza e minore velocità per i tessuti più resistenti e viceversa per tessuti più delicati.

I Segreti per l’Incisione Laser su Vetro

Capita frequentemente che andando ad effettuare una marcatura laser su vetro non si raggiunga l’effetto desiderato, forse perché non è stato rimosso abbastanza materiale oppure perché è stata utilizzata una potenza non adeguata alla superficie.

Segui i nostri consigli per ottenere una finitura smerigliata liscia:

    • Provare ad adottare una risoluzione inferiore, circa 300 DPI.
    • Applicare un foglio di giornale sottile o bagnato o un tovagliolo di carta nell’area di incisione aiuterà a dissipare il calore e migliorare il processo di incisione. Basta assicurarsi che non ci siano pieghe sulla carta dopo che è stata applicata.
    • Applicare un sottile strato di detersivo liquido per piatti – con un dito o un tovagliolo di carta sull’area da incidere.
    • Lucidare l’area marcata con un tampone antigraffio.

Incisione Laser su Legno: Risultato Garantito!

Il legno per la sua consistenza è uno dei materiali organici che si presta meglio al processo di incisione laser ed è quello su ci si riesce molto spesso ad ottenere ottimi risultati.

Bisogna comunque tenere presente che le diverse tipologie di legno reagiscono in modo differente all’incisione laser.

La prima distinzione da fare è quella tra legni leggeri su cui è possibile ottenere un risultato uniforme con bassi livelli di potenza elegni densi che richiedono un più elevato dispendio energetico.

I nostri suggerimenti per la marcatura laser su legno:

    • Utilizzare ontano o acero per ottenere un risultato più uniforme ed un piacevole contrasto.
    • Quando si incide su legno già lavorato è possibile pulire la superficie marcata con un panno bagnato per rimuovere tutti i residui derivati dal processo di marcatura laser.