Social

Instagram novità: i profili possono essere verificati

Instagram è il social network che insieme a Facebook gode di un successo globale crescente.

L’azienda ha appena introdotto nuove funzionalità, progettate per rendere il “social delle foto” un luogo più sicuro e più autentico da frequentare, per tutti. E per la prima volta, la piattaforma offrirà agli utenti un modo semplice per richiedere la verifica, ovvero la famosa “spunta blu” che vediamo quando un profilo celebre è stato già certificato come autentico e riconosciuto.

Su Instagram, i segni di spunta blu sono abbastanza rari, anche tra i grandi marchi e i personaggi pubblici. La verifica della piattaforma è stata a lungo una leggenda, nessuno sa in effetti cosa succede dietro le quinte. Ma adesso l’approccio sembra un po’ più chiaro: di fatto è probabile che Instagram distribuirà badge più verificati agli utenti, rendendo l’intero processo più veloce e trasparente. Infatti d’ora in poi qualsiasi utente potrà richiedere di essere verificato con pochi passaggi. La verifica è già disponibile in iOS, ma non è ancora stata visualizzata nell’app aggiornata di Android. 

Leggi anche: Facebook e Instagram: ecco quanto tempo dedichi a ciascuna app

offerte-lavoro-instagram

Come ottenere la “spunta blu”

La spunta blu verificata è un modo importante per segnalare che l’account con cui si sta interagendo è la presenza autentica di una figura pubblica, celebrità, marchio o entità globale di rilievo. É possibile richiederla grazie all’opzione “Richiedi la verifica”, sul Menu Impostazioni. Da lì è necessario andare su Mostra i contenuti, ovvero fornire i documenti pertinenti (Instagram accetta i documenti di identità rilasciati dal governo dei vari paesi come patente di guida, passaporto o altre carte d’identità nazionali). I documenti inviati serviranno solo ad Instagram e alla sua commissione selezionatrice, quindi non saranno resi pubblici sul profilo.

Prima di effettuare tutti i passaggi, vale però la pena leggere ciò che Instagram richiede per un account verificato. Secondo il suo hub sui “badge verificati”, il social valuterà l’account per “autenticità, unicità, completezza e notabilità“, criteri che devono ampiamente essere soddisfatti prima di rispettare i termini di servizio della piattaforma.

Cosa significano queste cose? Che Instagram definisce un solo account autentico come “rappresentante di una persona reale, un’azienda registrata o un’entità”.

Leggi anche: Instagram novità, la sezione Esplora cambia faccia e offre il canale “Per te”

Instagram-social-media

Maggiore trasparenza per tutti

Quando Instagram richiede che un account sia “unico”, ciò significa in realtà che intende approvare un solo account per azienda o individuo, tranne casi in cui esistano differenti “account specifici per lingue diverse”. Instagram, con questo nuovo approccio, vuole ricordare agli utenti che “di verificare in maniera accurata che si tratti di un account di interesse”.

L’ultimo criterio da stabilire è forse il più difficile. Instagram richiede che l’account sia “notevole”, ovvero altamente ricercato per persona, marchio o entità. Instagram infatti, esamina gli account “presenti in più fonti di notizie”, mentre i contenuti a pagamento non contano. Il processo di verifica di Instagram è quindi volto a diventare più trasparente, offrendo maggiore autorevolezza sulla questione.