Tech

Internet of Things Italia: un mercato in crescita esponenziale

Il mercato dell’Internet of things è in forte crescita in Italia: i dati parlano chiaro e registrano un +32% nel 2017, una percentuale che si traduce in 3,7 miliardi di euro.
Già nel 2016 il settore aveva registrato numeri da record, raggiungendo i 2.8 miliardi di euro,
con una crescita del 40% rispetto all’anno precedente. Un vero successo ed una una curva che sembra destinata a rimanere alta ancora a lungo.
Leggi anche: Internet of Things: cos’è e dove viene applicata

Le potenzialità dello Iot

Questi risultati arrivano direttamente dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano.

“Il 2017 è stato un anno molto positivo per l’Internet of Things, sia in Italia che a livello internazionale. La crescita del mercato, l’evoluzione tecnologica e la proliferazione di startup sono tutti fattori che dimostrano come le potenzialità dell’IoT non possano più essere ignorate: dalle imprese coinvolte nel processo di trasformazione digitale delle fabbriche, alle Pubbliche Amministrazioni che grazie alla tecnologia possono collaborare con gli attori privati per avviare progetti di Smart City, fino ai consumatori sempre più orientati all’acquisto di soluzioni smart per la casa, l’auto, la salute e il tempo libero”. Questo il rapporto della Politecnico di Milano, orgoglioso di diffondere numeri tanto positivi. 

Rispetto all’anno precedente la crescita è continuata in maniera esponenziale, portando l’Italia ad essere uno tra i paesi europei più avanzati in questo settore.

Internet of things è un ambito che copre numerosi contesti: gli oggetti di uso quotidiano diventano intelligenti e se collegati ad internet, interagiscono con noi. La rete è in grado di allargarsi, dal web si giunge all’universo fisico.

Ecco dunque che macchine, dispositivi, gadget elettronici, apparecchi medicali ci riconoscono e tramite il machine learning ci aiutano e migliorano l’ambiente nel quale viviamo. 

Leggi anche: IOTA, la criptovaluta dell’Internet of Things, è in crescita

Internet-of-thingsLo smart Metering e gli altri settori

Nel mercato di internet of things, in continuo sviluppo, la parte più importante, che fin dallo scorso anno traina tutto il resto è lo smart metering: si tratta dei nuovi contatori elettrici per i servizi di gas, luce e acqua.

L’obbligo di installare questi contatori intelligenti ha ovviamente determinato un boom tale da registrare una crescita del 90% solo in questo settore. Sempre più industrie, così come startup e aziende specializzate investono nell’Iot grazie ai contributi previsti dal Piano Nazionale Industria 4.0.

A seguire il settore del Metering troviamo quello delle Smart Car, Smart Building, Smart City e Smart Home.

Si tratta dunque di innovazioni tecnologiche che si rivolgono a tutti i contesti in cui viviamo: dall’auto che guidiamo, alla casa che abitiamo. Lasciarsi travolgere dalla rivoluzione digitale è ormai più che doveroso. E tra lo sviluppo della sensoristica e l’aspettativa nei confronti della rete 5G anche in Italia, l’innovazione tecnologica avrà lo spazio di esprimersi attraverso nuovi modelli di business.