italian-grace-lucio-spaggiari

Italian Grace: Lucio Spaggiari per il Made in Italy inedito

Quando l’artigianato “Made in Italy” incontra l’innovazione nascono realtà come quella di Italian Grace, una piattaforma pensata per i piccoli produttori italiani ma anche per gli amanti dell’artigianato italiano, celebre in tutto il mondo. Dietro a questo progetto c’è Lucio Spaggiari, 40enne modenese che ha fondato la sua impresa convinto della necessità di aprire un mercato più ampio ai piccoli artigiani italiani produttori di vere e proprie eccellenze.

Italian Grace: il Made in Italy inedito si affaccia al digitale

L’idea di business di Lucio Spaggiari è quella di mettere in contatto le realtà di nicchia italiane, spesso “nascoste” dietro a grandi marchi, con un mercato globale, sempre di più alla ricerca di prodotti di lusso, d’eccellenza e frutto di quel “Made in Italy” celebre in tutto il mondo. “Il concetto di bellezza è difficile da tradurre, è una miscela di fattori che concorrono a crearla. All’estero siamo noti come Land of Beauty e ci viene riconosciuta la paternità di grandi geni del passato come Leonardo, Michelangelo, Dante, Verdi, Vivaldi, ma anche più recenti come Luciano Pavarotti, Gianni Agnelli, Enzo Ferrari, Sofia Loren, Federico Fellini, ecc. Potremmo stilare un elenco infinito di nomi di italiani conosciuti e stimati in tutto il mondo. Eppure non c’è meno talento e genio in tanti industriali e artigiani contemporanei. È a loro che è dedicato il progetto Italian Grace, che vuole essere un collettore di arte, maestria, bellezza, come dice il nostro nome, ‘Grazia’. ‘Grace’, in inglese, traduce quello che Italian Grace intende portare fuori dai confini italiani: un insieme di fattori che contraddistinguono il nostro modo di creare e produrre” – spiega Spaggiari, CEO di Italian Grace.

italian-grace-lucio-spaggiari
Lucio Spaggiari, founder di Italian Grace

La piattaforma, attiva sia sul mercato nazionale sia su quello internazionale, permette quindi alle piccole aziende artigiane italiane, spesso difficili da raggiungere e restie a farsi vedere perché dedicate ai grandi e famosi marchi, la possibilità di farsi vedere e apprezzare, spogliate del big brand, vestite invece della loro grande artigianalità che le rende uniche.

Il digitale come chiave di volta per il settore del “Made in Italy” di nicchia

Il business model di Lucio Spaggiari si inserisce perfettamente in un modello di innovazione volta a migliorare un determinato settore economico, in questo caso quello del lusso e delle eccellenze del “Made in Italy”. Uno studio di Pambianco News, infatti, ha rivelato come molte aziende italiane abbiano risentito dell’emergere del mercato asiatico ma, soprattutto, di un cambio radicale di consumatori. Da qualche anno a questa parte, infatti, si affacciano ai mercati anche i “Millenials”, molto più orientati ad acquistare online piuttosto che nei negozi fisici. La ricerca era rivolta principalmente ai grandi brand del lusso italiano ma è evidente come questa tendenza possa influenzare negativamente anche le piccole realtà.

italian-grace-lucio-spaggiariSeguendo quindi lo slogan “Wear genuine, vesti autentico, leggibile anche come We are genuine, siamo genuini”, Italian Grace va controcorrente rispetto all’epoca della produzione di massa ad alto impatto ambientale, della bassa qualità che diventa immediatamente rifiuto, dei prodotti tossici, della fretta, dell’omologazione, dei prodotti artefatti, della mancanza di cura o del vuoto di idee.

Leggi anche: Fintech Italia, gli startupper della Finanza 4.0

CONDIVIDI
Sabina Schiavon
Visionaria per vocazione, blogger in erba per passione, freelance per professione. Milanese per nascita e vercellese d’adozione, si occupa di startup, imprese, Industria 4.0 e di tutti i temi legati all’innovazione. Ama la birra belga e il whisky scozzese, gustati accanto a un gatto che fa le fusa.