Mass Media

Jonghi Lavarini in tv a Zona Bianca: “Ho la coscienza a posto”

Roberto Jonghi Lavarini si presenta in televisione per la prima volta dopo la pubblicazione dell’inchiesta Lobby Nera di Fanpage. Il famigerato ‘barone nero’, accusato di prendere tangenti da girare poi ai partiti di destra come Fratelli d’Italia e Lega, è ospite di Giuseppe Brindisi nello studio di Zona Bianca per esporre la sua versione dei fatti. Naturalmente Jonghi Lavarini respinge ogni accusa e rivendica con orgoglio la sua appartenenza politica di estrema destra.

Roberto Jonghi Lavarini a Zona Bianca

“Io ero in piazza come ho fatto più volte alle manifestazioni contro il cosiddetto green pass. – dichiara Jonghi Lavarini parlando delle manifestazioni anti green pass – Ma quello che era in piazza è un movimento assolutamente trasversale, eterogeneo, spontaneo e apolitico. C’era anche la destra in piazza. Come c’erano anche altri rappresentanti di altre culture e tradizioni politiche. Però in una battaglia giusta di verità e libertà c’eravamo anche noi”.

“Decideranno e verificheranno i magistrati. Io ho la coscienza a posto come tutti gli altri indagati. E di questo non parlo più perché sono d’accordo con il mio avvocato”, replica poi tagliando corto ad una domanda del conduttore sull’inchiesta Lobby Nera. “Lì c’è una donna che prende questa valigetta e la porta via”, prova a provocarlo Brindisi facendo riferimento alla donna ‘misteriosa’ che ritira il trolley pieno di libri, e non denaro, consegnatole dal giornalista infiltrato di Fanpage.

“Sono elementi tutti da verificare. Noi abbiamo la coscienza a posto, non è stato commesso nessun reato”, ribadisce però Jonghi Lavarini. “Questi saluti fascisti e questo chiamare camerata è soltanto colore?”, lo stuzzica ancora il conduttore di Zona Bianca. “Sono termini desueti. Ma fanno parte di una storia politica e culturale italiana che sono le mie origini che non rinnego. Anzi, ne sono orgoglioso. I tempi sono cambiati. Un conto è la goliardia e il giudizio storico, un conto è la politica”, risponde Jonghi Lavarini chiudendo la discussione.

Potrebbe interessarti anche: Jonghi Lavarini: “Nessuno faccia finta di non conoscermi”