Cronaca

Jova Beach Party a Viareggio, Procura di Lucca apre inchiesta per danno ambientale

La Procura di Lucca ha aperto un’indagine sul concerto di Jovanotti, il Jova Beach Party, previsto il 2 settembre sulla spiaggia del Muraglione a Viareggio.

Non ci sono persone iscritte nell’albo degli indagati, perché il procedimento è al momento contro ignoti, ma l’inchiesta parte da un esposto di associazioni ambientaliste che hanno presentato un accreditato studio ambientale sulla presenza di flora utile al mantenimento della spiaggia.

Entro ventiquattro ore, comunque, l’Arpat, l’ente per la qualità dell’ambiente toscano, è tenuto a presentare la valutazione d’impatto ambientale, della quale già si apprendeva che la spiaggia del Muraglione non viene ritenuta di particolare pregio da interdire la realizzazione di eventi. La procura comunque potrebbe agire in maniera differente e con criteri di urgenza.

Torna su