Interni

“Ma quando lavori?”. Salvini attacca, la risposta della Boldrini diventa virale

Continuano a darsele a distanza Laura Boldrini e Matteo Salvini. Una sfida che ormai va avanti da anni e che si è ora spostata sul terreno di scontro per eccellenza della politica contemporanea, i social. L’ex presidente della Camera ha partecipato alle manifestazioni contro il tredicesimo Congresso mondiale delle famiglie a Verona e il ministro degli Interni l’ha subito attaccata: “Ballate e cantate con Laura Boldrini, vi insegna lei ‘la libertà’! Queste presunte ‘femministe’ parlano tanto di diritti, guarda caso dimenticando sempre il vero pericolo, l’estremismo islamico, quello per il quale la donna vale meno di ZERO. Secondo voi perché?”.

Un post finito su Instagram e Facebook ma non su Twitter, terreno più scivoloso. Su quest’ultimo social network il ministro ha cinguettato più genericamente così: “A certe ‘femministe’ che ce l’hanno tanto con la famiglia suggerisco di preoccuparsi di quell’estremismo islamico che le donne le vorrebbe sottomesse, umiliate e magari anche picchiate”. Non pago, ecco Salvini pubblicare anche un video della Boldrini ospite a Di Martedì, dove difendeva un’immigrazione “che non è un problema”.
Tramite il suo responsabile alla comunicazione Flavio Aliverini, la Boldrini si è limitata a rispondere: “Buongiorno ministro, sono un collaboratore di Laura Boldrini, che ora è impegnata in un incontro con gli studenti e non ha tempo né voglia di stare sempre a rispondere alle sue bufale. Mi ha chiesto solo di domandarle #MaQuandolavori?” Risultato? L’hashtag #MaQuandoLavori è schizzato in alto nella colonna dei trend topic per tutta la giornata.Un bell’affronto, considerando che la replica della Boldrini ha superato di parecchio in termini di like e condivisioni gli affondi salviniani. Un vero e proprio autogol, con tanti utenti a suggerire al ministro un po’ di prudenza di qui in avanti. I social non perdonano, ben più spietati delle urne.

L’Italia di Salvini? Malata di razzismo. Parola di psicoanalisti