Cronaca

Patrizia De Blanck scippata in strada, il racconto: “Ho rischiato la vita”

Patrizia De Banck protagonista suo mal grado di un episodio che poteva costarle molto caro. La contessa, famosa per la sua partecipazione tra le altre cose al Grande Fratello Vip, racconta con un lungo post su Instagram di essere stata vittima di un tentativo di scippo in strada in pieno giorno. Per fortuna i due amici che si trovavano con lei hanno evitato che le accadessero cose peggiori. L’aspirante ladro, un “uomo di colore” come ricorda lei stessa, è riuscito a fuggire ma dopo aver dovuto abbandonare la sua borsa.

La contessa Patrizia De Blanck

“Oggi pomeriggio sono stata vittima di un tentativo di scippo. – racconta su Instagram la De Blanck – Sto bene, ma sono furiosa! Stavo andando con i miei amici  Igor e Lorenzo alle prove della nuova trasmissione tv di Igor quando all’improvviso, vicino a casa, mi sono sentita, con forza e velocità, strappare la borsa dalla spalla. Per fortuna Igor ha avuto la prontezza di sorreggermi perché stavo per cadere e Lorenzo il coraggio di rincorrere il rapinatore riuscendo a riappropriarsi della mia borsa”.

“Era un uomo di colore, alto e di corporatura esile. – ricorda Patrizia De Blanck – La sicurezza urbana è ormai una mera utopia. Non si può stare tranquilli nemmeno in pieno giorno. Se fossi stata sola e fossi caduta a terra avrei potuto rischiare la vita, soltanto perché colpevole di essere uscita di casa con la mia borsa. – commenta infuriata – Questo non è tollerabile in un Paese che si definisce civile. Condivido ciò che ha detto il mio amico giornalista Igor Righetti dopo l’accaduto: ‘Le necessità vitali di tanti disperati arrivati in Italia fanno l’uomo ladro’. Già, il problema è proprio questo. In un’Italia che da tempo si trova in grande difficoltà economiche e sociali ci siamo fatti carico dei problemi di altri che una volta qui devono sopravvivere e lo fanno spesso nella più assoluta illegalità perché ormai hanno capito che, mal che vada, la certezza della pena non è sempre una certezza”.

“E i tanti fatti di cronaca ce lo ricordano ogni giorno. – prosegue ancora la contessa De Blanck – E così ai delinquenti nostrani si sono sommati quelli che abbiamo importato che prendono di mira proprio le persone più deboli. Gli obiettivi preferiti di questi delinquenti siamo proprio noi. Come ha detto il mio amico Lorenzo, allo scippatore è andata bene perché mi ha presa alla sprovvista da dietro le spalle come fanno i vigliacchi altrimenti, come ben sapete, avrei reagito a modo mio. Ormai le rapine, i furti, le violenze e gli stupri sono all’ordine del giorno. Che cosa si aspetta a ridare dignità a questo Paese e il diritto alla sicurezza ai suoi abitanti?”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Patrizia De Blanck nipote di Mussolini? Una teoria (già sentita) che non sta in piedi

Articoli correlati

Torna su