Interni

La decisione di Meloni: “Basta reddito per gli occupabili”

Giorgia Meloni ha stimato un risparmio di due miliardi di euro se venisse tagliato il reddito di cittadinanza a tutti i potenziali lavoratori “occupabili”.

Giorgia Meloni

“Stop, stop, stop! Dobbiamo eliminare un sussidio immorale per tutti quelli che sono in condizioni di lavorare”, ha detto la presidente del Consiglio alla riunione ristretta con i suoi ministri e capigruppo al vertice di maggioranza.

Compresa l’impossibilità e l’inopportunità di un’abolizione totale del reddito, il nuovo esecutivo pare si debba concentrare sull’eliminazione del sussidio tra uno e due miliardi di euro, da riutilizzare nel taglio al cuneo fiscale o per finanziare quota 103.

Chi si vedrà negare il sussidio? I cosiddetti “occupabili”, cioè coloro che sono tutto sommato in grado di lavorare. La stima è di 600 mila persone, che fra sei mesi, quando entrerà in vigore la nuova legge di Bilancio, smetteranno di percepire il sussidio, che invece rimarrebbe per i disabili e le famiglie numerose, riporta la Repubblica.

Al taglio, ha spiegato Meloni, si aggiungerà un accurato monitoraggio per evitare che il Reddito non arrivi a chi non ne ha diritto.

Torna su