Interni

La deputata leghista aggredisce l’onorevole del Pd: la denuncia dei dem

Aggredita da una deputata leghista per aver contestato il vicepremier Matteo Salvini. Questa la ricostruzione fatta intorno al caso che ha visto coinvolto l’onorevole del Partito democratico Enza Bruno Bossio. L’episodio è stato raccontato dal collega Filippo Sensi, deputato dem, con una serie di post su Twitter che hanno subito scatenato un feroce dibattito virtuale.

Stando a quanto si legge, tutto si sarebbe verificato durante i lavori delle commissioni Affari costituzionali e giustizia della Camera sul Decreto sicurezza bis. I parlamentari democratici avrebbero iniziato una serie di interventi chiedendo la presenza in Aula del ministro dell’Interno, chiamato in causa in questi giorni dall’opposizione affinché intervenga sulla questione dei presunti finanziamenti russi alla Lega.
In questo contesto una deputata del Carroccio avrebbe aggredito Bruno Bossio. “Si vede benissimo la deputata leghista che si fa largo e punta direttamente la nostra parlamentare Enza Bruno Bossio che stava parlando a Montecitorio”, scrive Sensi in didascalia alle foto.Arriva anche il commento della deputata interessata, che condividendo il tweet scrive: “Vorremmo ricordare a tutti che siamo in commissione per chiedere di non discutere un decreto sicurezza bis intestato a un ministro che si rifiuta di venire in Aula a rispondere delle sue azioni contro la sicurezza nazionale”.

“Un comunista di meno”. L’odio social contro Camilleri sulla pagina di Libero