Esteri

Canada, Trudeau accusa la deputata ebrea: “Sostieni chi sventola la svastica”

Resta alta la tensione in Canada, dove da settimane migliaia di camionisti e di manifestanti stanno bloccando il Paese per protestare contro le restrizioni anti Covid decise dal governo. Il premier canadese Justin Trudeau nelle scorse ore ha chiesto poteri speciali al Parlamento per poter procedere allo sgombero dei camionisti e dei loro mezzi con cui hanno invaso la capitale Ottawa. Ed è proprio su questo punto che si infiamma il dibattito alla Camera. Trudeau, però, commette una gravissima gaffe quando, per replicare ad una deputata del partito Conservatore, la accusa di sostenere chi “sventola la svastica”. Peccato che lei sia ebrea e ora pretenda le scuse del premier.

Trudeau offende la deputata ebrea

La proclamazione dello stato di emergenza chiesto da Trudeau per mettere fine alla protesta dei camionisti non ha precedenti nella recente storia del Canada. Per questo in Parlamento si discute animatamente su questa decisione. Ed è proprio per rispondere alla deputata del partito Conservatore, Melissa Lantsman, che il premier scivola sulla buccia di banana dell’antisemitismo. Difendendo la protesta dei camionisti “state dalla parte della gente che agita le svastiche e le bandiere confederate. Noi scegliamo di stare coi canadesi che meritano di riavere indietro il loro lavoro e le loro vite”, punta il dito Trudeau contro la Lantsman e il suo partito.

Ma la deputata è di origini ebraiche. E così decide di replicare al premier su Twitter. “Dovrebbe riflettere a lungo in merito alla sua storia personale, prima di accusare falsamente un membro ebreo del parlamento di stare dalla parte delle svastiche. – cinguetta inviperita la Lantsman – Che dichiarazione vergognosa e indegna di chiunque ricopra un ufficio pubblico. Mi deve delle scuse”.

Prima delle offese subite da Trudeau, Melissa Lantsman, durante il suo intervento alla Camera dei comuni, ha dichiarato che “se vogliamo assicurarci che i canadesi si fidino del loro governo, il loro governo deve fidarsi dei canadesi”.

Potrebbe interessarti anche: Canada, Trudeau dichiara l’emergenza nazionale contro i no vax

Torna su