Interni

La Pascale si veste da Sardina: “Pronta a scendere in piazza a Roma”. E Forza Italia mogugna

Prove d’intesa a sorpresa tra due possibili alleati sui quali, mesi fa, nessuno avrebbe scommesso. Da una parte c’è infatti il popolo delle Sardine, quello che scende da settimane in piazza per protestare contro Salvini in vista soprattutto delle Regionali in Emilia-Romagna. Dall’altra Francesca Pascale, la compagna di Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia e teoricamente alleato proprio della Lega. La donna non ha però esitato a mostrare tutto il suo interesse per quella protesta che riunisce migliaia di persone a ogni appuntamento. E i manifestanti, a loro volta, hanno risposto.

“La Pascale tra noi? Diamo il benvenuto a chiunque si discosti dal sovranismo” è stato il commento di Mattia Santori, uno dei leader del movimento delle Sardine. Il riferimento è all’intervista rilasciata da Francesca Pascale, all’Huffington Post in cui diceva: “Guardo con interesse alle sardine, vi ritrovo elementi e quella libertà che furono propri della rivoluzione liberale di Berlusconi. Se le Sardine, oltre al moto di ribellione verso l’intolleranza sapranno interpretare lo spirito democratico e liberale di chi oggi non vuol rassegnarsi ad un’Italia che sia un monocolore e sovranista, penso che valuterò il piacere di riscendere in piazza per la libertà di tutti”.
La Pascale aveva così anticipato la possibilità di scendere in piazza il prossimo 14 dicembre a San Giovanni, a Roma. Un’idea che tutto sommato non sembra affatto dispiacere ai promotori dell’iniziativa: “Non abbiamo bandiere proprio perché accettiamo chiunque voglia prendere posizione contro la retorica sovranista divisiva professata da una parte della destra. Rimane il fatto che in Emilia Romagna e non solo Forza Italia è alleata proprio con i principali artefici di questa retorica. Ma se viene con una sardina bella colorata, chiuderemo un occhio” ha infatti aggiunto Sartori.Un altro endorsement al movimento delle sardine era arrivato anche dai Papa boys: “Anche noi il 14 dicembre in piazza San Giovanni – dichiarano i vertici dell’associazione nazionale dei giovani del Papa – Siamo vicini a questo movimento straordinario, crescano e facciano cose alte. Il Papa li ha accesi, Francesco è vicino ai giovani”.

Trieste: in fuga dalla Siria, 4 bimbi e la loro mamma trovati al gelo, nascosti su un treno