Mass Media

Non è l’Arena, Renzi stronca la Meloni: “Non vincerà mai”

Matteo Renzi è ospite dell’ultima puntata stagionale di Non è l’Arena. Il fondatore di Italia Viva tocca diversi temi politici, da quelli internazionali legati alla guerra in Ucraina, a quelli interni che riguardano soprattutto lo scontro interno al M5S tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio. Ma Renzi non risparmia pesanti critiche nemmeno alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Renzi contro Meloni a Non è l’Arena

“Sono molto contento dell’incontro tra i leader europei e Zelensky. – dichiara Renzi parlando del recente viaggi oa Kiev di Draghi, Scholz e Macron – La colpa della guerra è di Putin, oggi bisogna trovare un accordo. Ma la pace non la fai se non dai gli strumenti all’Ucraina per resistere. Sul breve periodo gli americani hanno oggettivi vantaggi, ma rischiano. Poi l’ex premier non risparmia una frecciata ai rivali del M5S che, secondo lui, “sono finiti, volevano cambiare qualcosa, hanno solo cambiato idea”.

“Demonizzare la Meloni è la strategia vincente?”, domanda ad un certo punto Giletti al suo ospite. “Secondo me è una follia. – ribatte deciso Renzi – Dopodiché la Meloni deve decidere che gioco vuole giocare. Nel senso che, facciamo conto che io non sia un dirigente politico, mi faccia fare la parte dell’osservatore esterno, Meloni o sceglie di vincere al centro. Se ne è capace. Io penso di no. O in questo Paese, grazie a dio, non vincerà mai”, sentenzia il leader di Italia Viva.

“Le prossime elezioni si vincono al centro. – ribadisce Matteo Renzi – Ecco perché dico a chi vuole governare il Paese di lasciare stare le politiche sovraniste e populiste. Scegliete la strada del riformismo. E in questa strada noi saremo decisivi anche la prossima volta. Dopodiché la mia risposta è che sbaglia chi demonizza la Meloni. Ma la Meloni, per come si sta caratterizzando, non vincerà mai. Non dà fastidio perché è donna. Ma se lei che era quella che voleva uscire dall’euro e dalla Nato, oggi prende delle posizioni diverse, deve avere la forza e il coraggio di cambiare linea. E in questo momento non lo sta facendo”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Non è l’Arena, Renzi attacca Salvini: “Ma che ci va a fare in Russia?”

Torna su