Interni

Giorgia Meloni, parla la mamma: “Elimina la vergogna del reddito di cittadinanza”

Giorgia Meloni è la donna più seguita, richiesta e fotografata d’Italia dopo il successo nelle elezioni politiche del 25 settembre. Logico che i giornalisti ora provino a scavare più a fondo anche nella vita privata di quella che con tutta probabilità diventerà la nuova presidente del Consiglio. Un giornalista del quotidiano Repubblica decide così di suonare alla porta della signora Anna Paratore, madre di Giorgia. Ma la donna, che abita ancora nel quartiere romano della Garbatella, risponde alle domande senza troppi peli sulla lingua.

Giorgia Meloni insieme alla madre

Il giornalista le domanda se sia felice della vittoria appena ottenuto dalla figlia. “Si sono contenta come qualsiasi madre che gioisce sei figli sono contenti di quello che fanno”, replica decisa la donna, aggiungendo poi di aver sentito soltanto telefonicamente la figlia per farle i complimenti. “Aspettiamo e vediamo come evolve lo scenario. Noi in famiglia siamo abituati a essere cauti, vediamo come va a finire. Certo sono contenta”, invita poi tutti alla calma la mamma di Giorgi Meloni.

“Io non ho spronato nessuno. Ha fatto tutto da sola”, puntualizza poi di fronte alle insistenze del cronista. Poi, però, rispondendo alla domanda su quale spera sia la prima misura adottata dalla figlia a Palazzo Chigi, non ha dubbi: “Spero che elimini la vergogna del reddito di cittadinanza ai 18enni, che prendono i soldi per stare a casa a giocare ai videogiochi e dia quei soldi ai malati, agli anziani che non arrivano alla fine del mese, a chi ne ha davvero bisogno. Non a chi non ha voglia di lavorare”.

Mg Milano 11/09/2022 – campagna elettorale Fratelli d’Italia / foto Matteo Gribaudi/Image nella foto: Giorgia Meloni

Anche sui titoli dei giornali stranieri che hanno accusato Giorgia Meloni di essere post fascista, la signora Anna tira diritto: “Facciano i titoli che vogliono, sono tutte baggianate che lasciano il tempo che trovano. Adesso bisogna lavorare per il bene dell’Italia”. E infine, sulla proposta di organizzare una festa alla Garbatella, la donna taglia corto: “Non credo proprio. Le ripeto adesso bisogna pensare a lavorare”.

Potrebbe interessarti anche: “Una madre stupenda”, parla Andrea Giambruno, compagno di Giorgia Meloni

Torna su